Oggi e domani si svolgerà la seconda Giornata Nazionale dei Giochi della Gentilezza, un’occasione per celebrare e diffondere la pratica della gentilezza attraverso il gioco. Il tema di quest’anno è la gratitudine, visto che il 21 settembre ricorre anche la Giornata Internazionale della Gratitudine.

La Giornata è riconosciuta dal World Kindness Moviment ed è patrocinata dall’Autorità Nazionale per l’infanzia e l’adolescenza, dal CONI e diverse federazioni sportive, dal CIP, dalla Camera dei Deputati, da 195 Comuni italiani e 11 Regioni.

L’obiettivo, come ogni anno, è dare un esempio di gentilezza attraverso l’attività ludica. Un bambino che vive nella gentilezza è più felice e sarà un adulto migliore, in grado di essere empatico e attento verso gli altri.

Alla giornata aderiscono famiglie, scuole, biblioteche, gruppi ricreativi, associazioni culturali e sportive, ecc. Chiunque, nel suo piccolo, può fare qualcosa e proporre iniziative di gentilezza, che nascono dal cuore.

I bambini possono scegliere diverse modalità con cui partecipare: inventando un proprio gioco della gentilezza; scegliere uno o più giochi sulla Giocopedia della Gentilezza o ancora, giocare ai 9 giochi della Gentilezza in programma.