Cosa accadrebbe se vi dicessero che il vostro lui potrebbe prendere “il pillolo” senza subire gli effetti collaterali che generalmente ha una donna?
pilloloForse tra dieci anni questo potrebbe essere realtà per ora si parla solo di studi incoraggianti.
Sul Proceedings of the National Academy of Sciences è apparso uno studio condotto dall’Università Monash di Melbourne che darebbe speranza a tutte quelle donne che non vogliono proprio saperne di prendere la pillola per non subirne i possibili effetti collaterali.
Il funzionamento “del pillolo” per ora è stato testato sui topolini dando risultati piuttosto incoraggianti. I roditori maschi a cui è stato somministrato l’anticoncenzionale continuavano a svolgere la loro attività con la propria partner solo che al momento di eiaculare non avevano fuoriuscita di sperma.
E’ stato poi successivamente sottratto loro il trattamento per verificare che le funzionalità riproduttive riprendessero normalmente, tutto è apparso nella norma e dagli esisti pare che non ci siano stati effetti negativi di nessun tipo sulla fertilità, perfettamente ripristinata.
La pillola per lui come spiegato non intaccherebbe in alcun modo il sistema ormonale maschile ma alcune proteine che permetto la formazione dello sperma, in questo modo si eviterebbero effetti collaterali e si potrebbe avere rapporti sessuali in totale sicurezza evitando gravidanze indesiderate.
Prima che questo prodotto possa apparire sugli scaffali va detto che dovranno trascorrere ancora minimo dieci anni nei quali proseguirà la sperimentazione che potrebbe avere effetti imprevisti e bloccare ancora una volta l’uscita sul mercato della pillola per lui.
Per molte donne e uomini questa invenzione potrebbe rivelarsi fondamentale per la pianificazione di una gravidanza in totale sicurezza soprattutto quando per le ragioni più svariate può essere lei a non poter assumere la pillola.
Va detto comunque che anche in passato si era già provato a creare un prodotto che consentisse all’uomo una temporanea sterilità, gli esperimenti condotti avevano però dato risultati insoddisfacenti, sembrerebbe quindi quest’ultimo il miglior candidato ad essere un anticoncenzionale di nuova generazione, ad ogni modo, staremo a vedere, nel frattempo vi terrò aggiornate!