Doveva essere una vacanza da ricorda e lo è stata, ma in senso negativo! Craig Darwell, 46enne di Leeds e sua figlia Amelia Rose di 13 anni, infatti, hanno trascorso gran parte del loro soggiorno bloccati in un hotel… il personale dell’albergo, infatti, non ha creduto che l’uomo fosse veramente il padre della ragazzina e ha allertato la polizia credendo si trattasse invece di un pedofilo.

L’idea di Craig e Amelia, era di trascorrere qualche giorno in un parco divertimenti nel Surrey. La ragazzina, infatti, aveva appena compiuto 13 anni e il papà, rimasto vedevo quando la figlia aveva solo 4 anni, aveva pensato di organizzare una bella vacanza insieme. Al momento della prenotazione della stanza, non aveva trovato alcuna stanza doppia con letti singoli ed era stato costretto a sceglierne una con il letto matrimoniale.

Una volta arrivati in albergo, lo staff li ha bloccati e a nulla sono valse le sue spiegazioni e i post su Facebook dedicati alla figlia. Craig è ancora sotto choc e ha scritto indignato: “Mia figlia non ha fatto altro che piangere durante la vacanza. Da quando ho perso mia moglie per la leucemia ho dovuto farle anche da madre ma questo non mi era mai accaduto prima”.

Come dargli torto…