L’Associazione Pro Vita, oramai nota per le sue provocazioni (vedi il manifesto contro l’aborto), ha lanciato una nuova campagna. Nei manifesti, che sono stati affissi a Milano, Torino e Roma, si vede un bambino che piange dentro un carrello della spesa, con un codice a barre sul petto, mentre sullo sfondo si stagliano due figure indicati come genitore 1 e genitore 2, e poi lo slogan: “Due uomini non fanno una madre”.

L’associazione ha fatto sapere che si tratta di una risposta a quei sindaci che per motivi puramente ideologici e politici agiscono contro gli interessi dei bambini acconsentendo alla trascrizione degli atti di nascita di figli nati da genitori dello stesso sesso.

La sindaca di Torino, la quale ha fatto sapere che andrà avanti per la sua strada e continuerà a trascrivere i bambini all’anagrafe, in un breve tweet, ha scritto: “Due persone che si amano fanno una famiglia”.

E voi, cosa ne pensate?