Bravi Bimbi > News bimbi > MaterniT21 Plus, test diagnostico alternativo all’amniocentesi

MaterniT21 Plus, test diagnostico alternativo all’amniocentesi

Scritto da News Bimbi il 13 Gennaio 2014

MaterniT21 Plus è un test non invasivo di diagnosi prenatale che si esegue alla 10ma settimana di gravidanza.

Tra gli esami che più spaventano le mamme in dolce attesa ci sono senza dubbio l’amniocentesi e la villocentesi, due test che consentono di avere informazioni sul profilo cromosomico e genetico del feto, ma che comportano un certo rischio poiché possono portare all’aborto.

MaterniT21 Plus è arrivato da pochi mesi in Italia, ma non è ancora molto conosciuto. A differenza di villocentesi e amniocentesi si effettua con prelievi transaddominali che permettono di analizzare i villi coriali e il liquido amniotico con lo scopo di identificare le anomalie cromosomiche più comuni (trisomie dei cromosomi 16 e 22, sindrome di Edwards, sindrome di George, Cri-du-chat, sindrome Prader-Willi, sindrome Angelman e sindrome da delezione 1p36).

MaterniT21 è affidabile al 99% è non è pericoloso in quanto non espone al rischio di aborto. Si può effettuare a partire dalla 10ma settimana di gravidanza (anche in caso di gravidanza gemellare) e i risultati si ottengono in 3 settimane. Come avviene l’esame? La mamma si sottopone ad un semplice prelievo del sangue. L’unico neo di questo test è il costo, che si aggira intorno ai 1.200 euro, inoltre si può effettuare solo privatamente. Il primo centro nazionale che offre questo servizio è il Centro Diagnostico Italiano.





Info

Articolo (qui trovi il permalink) con categoria «News bimbi» e tag «, ».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2007-2019 Bravi Bimbi