Mettere d’accordo un padre no vax e una madre pro vaccini non è cosa semplice e così, a decidere se i figli dovessero vaccinarsi è stato un giudice del tribunale di Pistoia, al quale la donna si è rivolta dopo mesi e mesi di litigi con il marito. Ad avere la meglio è stata proprio lei.

Per motivare la sentenza, il tribunale di Pistoia si è appellato alla Costituzione, che prevede la salute per tutti i cittadini. Il giudice ha quindi autorizzato la madre, anche senza il consenso del coniuge, a sottoporre i due figli a tutte le vaccinazioni obbligatorie e raccomandate da Asl e pediatra, e ai relativi richiami.

Durante l’udienza, tenutasi il 9 aprile, il padre ha dichiarato di essere consenziente ai richiami dei vaccini obbligatori ritenendoli però inutili qualora i figli fossero ancora coperti; si è però opposto alla vaccinazione, facoltativa, contro il papilloma virus. E voi, cosa ne pensate?