Lo stress, è cosa nota, fa male alla salute, ma secondo una ricerca della Michigan State University, pubblicata su “Infant and Child Development”, i papà cronicamente stressati dal ruolo di genitore possono frenare lo sviluppo dei bambini.

Gli studiosi, infatti, attraverso appositi questionari (sottoposti ad entrambi i genitori), hanno esaminato il ruolo dei padri nello sviluppo dei figli in 730 famiglie, misurando il livello di stress e problemi mentali, come ad esempio la depressione. Dai risultati è emerso che quando il papà era stressato dal ruolo genitoriale ciò aveva un effetto nocivo sui bambini a livello cognitivo e di sviluppo del linguaggio, in particolare tra i due e i tre anni di età.

L’impatto, inoltre, variava anche in base al genere. Lo stress dei papà, infatti, influiva maggiormente sul linguaggio dei maschietti rispetto che su quello delle femminucce.