Al Policlinico di Milano sono stati operati in utero due feti che presentavano la spina bifida, un grave difetto della colonna vertebrale e del midollo spinale potenzialmente mortale. Si tratta del primo intervento di questo tipo in Europa.

I due feti, alla 25esima settimana di gestazione, sono stati operati inserendo strumenti sottilissimi (dello spessore di 3 mm) nell’utero delle due mamme (una donna straniera e un’italiana). Ogni operazione è durata 5 ore e ha richiesto l’intervento di un’equipe specializzata. Per prepararsi i medici sono stati in visita all’ospedale Albert Einstein di San Paolo per un confronto con Denise Lapa Pedreira, una delle massime esperte a livello mondiale sulla spina bifida. La dottoressa, inoltre ha presenziato ad entrambi gli interventi.

Come ha dichiarato su Il Corriere il dottor Nicola Persico, che ha guidato lo staff medico: “Oggi è possibile intervenire chirurgicamente sul feto già durante la gravidanza in modo da minimizzare i danni di una patologia al momento della nascita o addirittura salvare la vita di un bimbo che altrimenti potrebbe non nascere”.

Ora per i due feti, la cui nascita è prevista tra fine agosto e inizio settembre, si dovrà attendere ancora qualche mese per avere la conferma definitiva della riuscita dell’intervento.