Una ragazzina di colore è stata vittima di un crimine razzista. La tredicenne era al parco giochi Funderworld a Bristol e si stava divertendo insieme alle sue amiche, con la quali ha iniziato a intonare una canzone.

Come ha raccontato la mamma della tredicenne, un gruppo di ragazze bianche più grandi ha intimato loro di smettere e quando sono uscite dall’attrazione sono state inseguite e insultate. La figlia e le amiche hanno reagito e sono state aggredite.

La ragazzina indossava delle unghie acriliche e le sono state strappate via brutalmente, tanto da farla sanguinare gravemente. L’incidente è stato riportato alla polizia, che ora sta facendo le indagini del caso.

Anche le altre amiche della figlia sono rimaste ferite. Razzismo, bullismo, tanti nomi con un comune denominatore: l’odio. Mi chiedo perché i ragazzi oggi siano così pronti a odiare il prossimo…