Quando si comporta in questo modo prendilo da parte, “isolalo” da quanto sta/stava succedendo.
Discuti con lui sui motivi di questa esplosione e cerca di sottolineare sempre il comportamento positivo.

Non dimenticarti di digli che gli vuoi bene, una volta calmato, e che sei molto orgogliosa di lui quando non si comporta male.

P.S.
I bambini sono bambini e devono imparare ancora sicuramente a comportarsi. I genitori però dovrebbero essere delle guide e provare a correggere eventuali comportamenti. Spesso assistiamo al “non intervento” da parte dei papà e delle mamme che liquidano gli episodi di violenza con un: “Così impara a farsi le ossa…”.
E’ facile osservarlo al parchetto sotto casa. Arriva un bambino che spinge o picchia un altro e il genitore cosa fa? Nulla. Guarda con indifferenza o, peggio ancora, sorride divertito. Non va bene, spero sia chiaro che bisogna intervenire subito, senza alterarsi e, con molta calma, spiegare il giusto comportamento.