Il tuo piccolo di due mesi si è abituato alla vita fuori dal grembo ed è pronto a incontrare il mondo. Causa ed effetto… colpisce una giostrina e questa si muove. Ti chiama e lo guardi. Sorride e tu ricambi il sorriso. Questo mese sarà dedicato al potenziamento. Sta scoprendo che può far succedere le cose!

Sviluppo socio-emotivo

Inizia a diventare una farfalla sociale, quasi letteralmente visto che spesso sbatte le braccia eccitato. Una volta ottenuta la tua attenzione, gorgoglierà deliziato, sorridendo e persino ridendo. I volti, più o meno familiari, lo fanno sorridere. Anzi, sorriderà a tutto ciò che sembra una faccia – un piatto di plastica con un sorriso, una bambola o una maschera.

Hai notato che ha diversi tipi di pianto per diversi bisogni? Oltre a richiamare la tua attenzione con suoni specifici, riesce anche a interrompere il pianto, per sentire se rispondi.

Sviluppo del linguaggio

Diventando più abile a sorridere, inizierà a barbugliare. Mette insieme diversi suoni vocali, ah, ee-ee-ah-ah-ah ripetendoli in continuazione. Sembra davvero attratto dai suoni e spesso si intrattiene con la sua stessa voce.

Quando qualcuno si unisce alla conversazione, ne sembra deliziato e mette insieme suoni e sorrisi. Con lo scambio di sguardi e suoni ha così inizio la conversazione. Questo mese noterai che i suoi suoni sono più forti e che potrebbe aver aggiunto dei gridolini al suo repertorio.

Sviluppo cognitivo

L’udito e la vista si sono sofisticati. E’ in grado di seguire visivamente un oggetto, specialmente uno che volteggia, oppure un fratello più grande. Verso la fine di questo mese, stabilirà un chiaro legame fra vista e udito nell’ambiente familiare. Quando gli parli, si volta per cercare il tuo viso. Se sente un tintinnio, cercherà l’origine del suono.

E’ molto interessato a toccare le cose. Ora che le mani rimangono aperte, si diverte a sentire diverse sensazioni tattili – caldo, morbido, freddo, ruvido, …

Sta imparando il rapporto causa-effetto. Se agita la mano, il sonaglino fa rumore. Se il dito esce dalla bocca, può rimetterlo dentro. Se piange, tu corri a vedere cosa succede. Se gira la testa, può localizzare la fonte di un suono. Che bello vedere  che sta imparando a controllare il mondo!

Capacità motorie grossolane

Benché in questo periodo non si superino fasi particolari, noterai un’enorme differenza nella qualità dei movimenti del tuo bambino – arriva più lontano, con più sicurezza e più forza. Gli arti si allungano del tutto, riescono a fare movimenti ciclici e sono più coordinati.

Quando è sulla pancia, può riuscire a sollevare la testa oltre il sedere. Alcuni bambini particolarmente forti riescono a sostenersi con le braccia. Hai notato che inizia a cercare di gattonare? Prima con un ginocchio e poi con l’altro… E se lo metti sulla schiena potrebbe riuscire a rotolare su un fianco.

Se lo tieni in piedi, è in grado di reggere il peso e può tenere la testa ferma per qualche secondo.

Capacità motorie fini

Quelle cose svolazzanti che magicamente compaiono nel suo raggio visivo… Ha scoperto che le può controllare! Puoi aiutarlo a esercitarsi con le mani con un calzino colorato o un polsino. Prova a metterglielo a volte sulla mano destra e a volte sulla sinistra, oppure su entrambe. Puoi accrescere la sua esperienza cucendo, in modo fisso e sicuro, un campanellino al calzino.

Con le mani riesce a fare cose incredibili. Le porta a metà altezza, si succhia le dita e il pugno, fa movimenti ondeggianti o colpi di karate. La sua presa è indiscriminata e qualunque cosa raggiungibile diventa un gioco: afferra capelli, occhiali, vestiti. E farglieli mollare può essere difficile.

Nota: Questi progressi possono comparire in questo primo mese, ma è normale anche se la fanno più avanti. Temi che il tuo bambino non si stia sviluppando normalmente? Chiama il tuo pediatra.

I grandi bisogni

Il tuo bambino ha bisogno degli adulti, e non solo per il cibo e le coccole. Ha bisogno di qualcuno che giochi con lui – cantando, parlando, ridendo, toccando. Le tue reazioni lo aiutano a sviluppare importanti capacità sociali.

NELLA FOTO:
Chantal&Daniel, nati il 03/11/10
2.090Kg per 45cm e 2.560Kg per 48cm
Di loro mamma Serma dice: “in questa foto hanno quasi 2 mesi, cominciano a sorridere e a fare versi