Bravi Bimbi > Primi mesi > Plagiocefalia: la testa piatta del neonato

Plagiocefalia: la testa piatta del neonato

Scritto da barbamamma il 31 Luglio 2011

plagiocefalia

Plagiocefalia è il termine medico per questo tipo di deformazione. Le ossa del neonato sono morbide e solo con lo sviluppo diventeranno rigide; nel primo periodo di vita è facile quindi che le ossa assumano forme non consone in relazione alla postura che il bimbo assume, soprattutto in relazione alla testa. Nei casi più seri di plagiocefalia, tutta la superficie del viso del bambino appare irregolare: gli occhi, le orecchie ed altri lineamenti del volto appariranno asimmetrici. Non è così strano che un bambino partorito naturalmente presenti una testa un po’ schiacciata (per via del passaggio vaginale), ma è una condizione che solitamente si normalizza entro le sei settimane di vita.

I rimedi per la plagiocefalia

La sindrome della testa piatta può avere molteplici cause: la più comune deriva dal fatto che il neonato passa molto tempo sdraiato sulla schiena, aumentando la pressione sul cranio ancora morbido. Ogni volta che il tuo bambino è steso nella culla, sul seggiolino della macchina, nella carrozzina, ecc. la pressione sanguigna preme sulla sua testa; assicurati che passi del tempo “di pancia” per evitare l’eccessiva pressione su un solo punto e quindi la deformazione della testolina. Molto spesso l’area deformata comincia ad arrotondarsi e normalizzarsi da sola quando il bambino può passare più tempo seduto, giocando ed esercitandosi, gattonando e camminando. A volte capita che un bambino nasca già con una testa appiattita, a causa della diminuzione dello spazio nel grembo; i medici riscontrano più spesso questa situazione in casi di bambini podalici, multipli o nati da donne con anormalità pelviche o amniotiche. I bambini con torcicollo muscolare congenito sono oltretutto più inclini a sviluppare la patologia; si tratta di una condizione nella quale la testa del bambino è inclinata da una parte e girata verso il senso opposto. Ovviamente questa parte della testa riceve più pressione sanguigna ed è pertanto più facile sviluppare lo schiacciamento. I muscoli, da una parte molto tirati e dall’altra deboli, causano il torcicollo. E’ possibile (ed anzi, doveroso) trattare il torcicollo prima dello sviluppo della plagiocefalia tramite terapia fisioterapica.

I bambini che hanno sviluppato uno schiacciamento del cranio dovrebbero essere visitati da un neurochirurgo infantile; nella misura della serietà della situazione, ci sono diversi trattamenti possibili da prendere in considerazione . In seguito ad un esame fisico prolungato, il medico dovrà sapere quando la zona ha cominciato a schiacciarsi. Esami a raggi X o scan CT potrebbero essere necessari per una diagnosi accurata. Fra le varie opzioni di trattamento ci sono terapie riposizionali, un elmetto e talvolta fisioterapia. Puoi aiutare il tuo bambino cercando di seguirlo durante la giornata, cambiando la sua posizione e aiutandolo a stare sul pancino per più tempo, cambiando la sua posizione durante il sonno e la poppata. Cambia continuamente il braccio nel quale si accomoda durante la poppata e prova diverse posizioni per evitare l’accumulo di pressione. Se necessario, aggiungi colori vivaci nella culla o spostalo in una zona più interessante per lui, in modo che giri continuamente la testa per guardarsi attorno. Se il tuo bambino soffre di sindrome della testa schiacciata in modo serio, potrebbe essere necessario fargli indossare uno speciale elmetto per correggere la zona deformata. E’ di fondamentale importanza, in questo caso, seguire alla lettera le istruzioni del medico: nella maggior parte dei casi, questo elmetto deve essere indossato per 23-24 ore al giorno, ogni giorno, e deve essere aggiustato con la crescita del bambino.

Lorenzino, il figlio di una nostra amica, aveva la testa davvero molto appiattita da un lato. Proprio perchè in culla non c’era verso di farlo stare “non” con la testa girata da un certo lato (e quindi la parte opposta sempre schiacciata sul cuscino). Crescendo si è sistemata quasi completamente e, comunque, con i capelli, non si vede nulla 😉





Info

Articolo (qui trovi il permalink) con categoria «Primi mesi» e tag «, ».

Commenti

11 commenti a “Plagiocefalia: la testa piatta del neonato

  1. ciao!
    a che età ha ripreso la rotondità la testa del bimbo dei tuoi amici?
    io ho un bimbo che ha 10 mesi ed ha ancora la plagiocefalia evidente, dovuta al torcicollo (ora passato)….
    l’ho portato dal neurochirurgo e non ci ha fatto mettere il caschetto ma mi ha consigliato l’osteopata..e stiamo andando ma non mi sembra di vedere grandi miglioramenti…

  2. ciao mammina. ti consiglio anche io l’osteopata, se sei di Milano fammi sapere, ti posso lasciare un numero di telefono, gli dai un colpo e senti anche solo quello che ti dice, è davvero in gamba. I risultati non sono mai evidenti da subito ci vuole davvero molto tempo. Nel caso dei nostri amici, la testa, che non è però tornata perfettamente rotonda ma, ripeto, non si vede proprio, solo al tatto, ha cominciato a migliorare dopo l’anno di età. Tendenzialmente da quando ha cominciato a stare prima seduto e poi sempre più in giro e quindi non più sdraiato.

  3. oggi mi hanno detto ke il mio bimbo di 4mesi ha la testa schiacciata da un lato….. Mi hanno consigliato di fargli fare esercizi e un cuscinetto durante la notte….. Ma sn preoccupata spero vada a posto

  4. @laura se non te ne sei accorta tu ma te l’hanno detto… non sarà una cosa così evidente! Non pensarci! Sono tanti i neonati che hanno la testa un po’ schiacciata. Si sistema, segui i consigli che ti hanno dato e stai tranquilla!

  5. anche il mio bambino di 3 mesi e mezzo ha la testa piatta e anche se lo sistemo nel lettino dall’altro lato si gira sempre dal lato piatto. l’unica consolazione è che inizia a mantenere la testa dritta e spero che così la situazione possa migliorare. ho anche comprato un cuscino speciale ma non so quanto possa servire.
    Qualcuno di voi ha un bimbo/a a cui la testa e poi tornata normale?

  6. ciao il figlio di una mia amico è nato con la parte dietro l’orecchio appiattita… ha quasi un mese e inizialmente non si sono preoccupati visto che è normale all’inizio che la testa non si perfetta… ma ora dopo un mese questa parte è rimasta uguale ….il bambini dorme sempre da quella parte ed anche se lo girano lui non sente ragioni e si rimette dalla parte appiattita… dicono che è normale ma la cosa che li fa più preoccupare è che hanno fatto arrivare le alla 42 settimana ed essendo la mamma molto piccola ed il bambino grosso all’interno la paura è che essendo stato nel grembo per circa un mese e mezzo sempre nella stessa posizione questo abbia causato questa “malformazione o patologia”
    sapete darmi qualche notizia in più? è davvero normale che possa succedere una cosa del genere? e cosa più importante è normale far arrivare alla 42° settimana ?
    grazie

  7. So che è passato molto tempo, ma ci provo. Vorrei chiedere a mammina come sta ora il suo bimbo… grazie

  8. Ciao Dania, vediamo se mammina risponde. Per quanto possa tranquillizzarti io, il figlio dei nostri amici che citiamo nel post sta benone e la testa è andata naturalmente a posto. Se hai qualche dubbio, prova a sentire anche un osteopata.

  9. Ciao! La testina è ritornata perfetta! Ora ha 7 anni e non si vede più nulla da tantissimo tempo! È veramente una questione solo estetica che si vede molto il primo anno di vita…poi ogni anno sempre meno fino a scomparire completamente! Comunque consiglio di affidarsi ad un osteopata…i progressi sono lenti ma ci sono!
    In bocca al lupo!

  10. Salve, riscrivo per chiedere ancora a Mammina quando ha iniziato a vedere miglioramenti. Il mio bimbo farà 2 anni a febbraio. Andiamo dall’osteopata e abbiamo messo anche il caschetto. La rilevazione del tecnico del caschetto nota un miglioramento e anche a me sembrava decisamente migliorato e, vista l’età, il tecnico ha optato per la fine del trattamento. Ora mi sembra di vederlo di nuovo accentuato. È difficile capire se sia una mia impressione, perché anche durante il trattamento col casco mi sembrava di vedere peggioramenti ma poi i numeri smentivano la mia impressione. Fatto sta che di sicuro non è tornata normale e guardandolo dall’alto (ma a questa età tutti lo guardano dall’alto!) si nota ancora molto. Non riesco a darmi pace perché è come se gli avessi fatto io con le mie mani questa cosa… Mammina dice che a sette anni il suo bimbo è ok… Ma vorrei chiedere se è riuscita sempre ad evitare si appoggiasse sulla parte piatta. Grazie e scusatemi per il disturbo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2007-2019 Bravi Bimbi