Bravi Bimbi > Primi traguardi > Fasi dello sviluppo: Camminare

Fasi dello sviluppo: Camminare

Scritto da barbapapa il 19 Ottobre 2008

Una delle fasi più importanti nello sviluppo di tuo figlio è camminare, un enorme passo verso l’indipendenza. Quando, dopo essere riuscito a stare dritto in piedi appoggiato al divano, inizierà a trotterellare insicuro verso le tue braccia e a correre e saltare con sicurezza, significa che si starà lasciando alle spalle la prima infanzia.

Quando inizierà a camminare?

Nel corso del primo anno conquisterà gradualmente coordinazione e forza muscolare in tutto il corpo, imparando a sedersi, a rotolare e ad andare a carponi, prima di alzarsi e rimanere in piedi, cosa che avverrà intorno agli otto mesi. Da quel momento, dovrà solo acquisire sicurezza ed equilibrio – di solito si fanno i primi passi fra i 9 e i 12 mesi e si cammina bene verso i 14 – 15 mesi. Non preoccuparti se tuo figlio ci mette un po’ di più: molti bambini perfettamente normali non camminano fino ai 16 o 17 mesi.

Come si sviluppa?

Nelle prime settimane di vita, quando lo tieni dritto sostenendolo sotto le braccia, dondolerà le gambe verso il basso e spingerà contro una superficie dura con i piedi, come se stesse camminando. Ma questo è solo un movimento riflesso – le sue gambe non sono abbastanza forti nemmeno per sostenerlo – che sparirà dopo due mesi.

Quando avrà circa cinque mesi, se lo metti in piedi in equilibrio sulle tue cosce, rimbalzerà su e giù. Rimbalzare sarà una delle sue attività preferite nei prossimi due mesi, e mano a mano che si sviluppano i muscoli imparerà a rotolare, sedersi ed andare carponi.

A circa otto mesi probabilmente comincerà a cercare di alzarsi in piedi appoggiandosi ai mobili. Se lo sollevi vicino al divano, si terrà stretto per non cadere. Mano a mano che la sua abilità migliora, comincerà a girare – tenendosi ai mobili – e magari riuscirà a stare in piedi senza supporto. Fatto questo, potrebbe essere in grado di fare dei passi se sostenuto e potrebbe cercare di raccogliere un giocattolo stando in piedi.

A nove o dieci mesi comincerà a capire come piegare le ginocchia e sedersi dopo essere stato in piedi (è molto più difficile di quanto si possa pensare!).

A 11 mesi avrà imparato a stare in piedi da solo, a chinarsi e a piegare le gambe stando in piedi. Potrebbe addirittura camminare tenendosi alla tua mano, anche se forse non muoverà i primi passi da solo per qualche altra settimana. Gran parte dei bambini fa i primi passi camminando sulle punte e con i piedi un po’ a papera.

A 13 mesi, tre quarti dei bambini camminano da soli – anche se ancora un po’ insicuri. Se tuo figlio ancora non si è staccato dai mobili, significa solo che ci vorrà un po’ più di tempo. Alcuni bambini non camminano fino ai 16 – 17 mesi, e anche più tardi.

E poi?

Dopo questi primi magici passi verso l’indipendenza, i bambini iniziano ad affinare l’arte della mobilità:

  • A 14 mesi, potrebbero essere capaci di stare in piedi da solo, di chinarsi e poi rialzarsi, e potrebbero addirittura provare a camminare all’indietro.
  • A 15 mesi di solito camminano abbastanza bene e amano strattonare dei giocattoli mentre camminano.
  • A circa 16 mesi, cominceranno ad essere attratti dalle scale – anche se forse non saranno in grado di salire e scendere da soli per qualche altro mese.
  • A 18 mesi sono quasi tutti dei bravi camminatori. Molti sanno salire le scale da soli (ma avranno bisogno di aiuto per scendere per qualche altro mese) e amano arrampicarsi sui mobili. Potrebbero anche provare a calciare una palla, anche se forse senza molto successo, e potrebbero mettersi a ballare quando sentono la musica.
  • A 25 o 26 mesi, i loro passi saranno più saldi e i movimenti dei piedi saranno regolari come quelli degli adulti. A questa età saranno anche molto più bravi a saltare.
  • Intorno ai tre anni, molti dei movimenti di base saranno diventati ormai naturali. Non dovranno più concentrare le energie per camminare, stare in piedi correre o saltare, anche se alcune azioni, quali stare su un piede o in punta di peidi, potrebbero richiedere ancora qualche sforzo.

Il tuo ruolo

Mentre impara a stare in piedi, potrebbe avere ancora bisogno di aiuto per riuscire a tornare a terra. Se si blocca e piange, non limitarti a tirarlo su e metterlo giù. Anzi, mostragli come piegare le ginocchia per sedersi senza ribaltarsi, e lascia che ci provi da solo.

Puoi incoraggiarlo a camminare stando in piedi o accovacciato di fronte a lui allungando le braccia, tenedogli le mani e facendolo camminare verso di te o acquistando un carrellino cui si può appoggiare e spingere (cercane uno stabile e con una base di supporto abbastanza larga). Tuttavia, alcuni esperti ne sconsigliano l’utilizzo poiché questi attrezzi facilitano troppo la camminata e pertanto impediscono ai muscoli superiori delle gambe di svilupparsi correttamente. Puoi anche aspettare di mettergli le scarpe fino a che non camminerà all’aperto o su superfici ruvide o fredde; andare scalzo lo aiuta con l’equilibrio e la coordinazione.

Come sempre, assicurati che intorno a lui ci siano cose morbide e sicure per perfezionare le nuove capacità. Segui i soliti consigli di sicurezza e non lasciare mai tuo figlio da solo, nel caso dovesse cadere o avere  bisogno del tuo aiuto.

Quando preoccuparsi

Come detto prima, alcuni bambini perfettamente normali non camminano fino ai 16 – 17 mesi. La cosa importante è la progressione delle abilità; se tuo figlio ha imparato un po’ tardi a rotolare e ad andare carponi, forse gli servirà qualche settimana in più anche per camminare – non ti devi preoccupare se continua a imparare cose nuove. I bambini sviluppano le loro abilità in modo diverso, alcuni più velocemente di altri, ma se ti sembra molto indietro, parlane con il pediatra. Ricordati che i bambini prematuri potrebbero superare queste ed altre fasi parecchi mesi dopo i loro coetanei.

  • A 14 mesi, potrebbero essere capaci di stare in piedi da solo, di chinarsi e poi rialzarsi, e potrebbero addirittura provare a camminare all’indietro.
  • A 15 mesi di solito camminano abbastanza bene e amano strattonare dei giocattoli mentre camminano.
  • A circa 16 mesi, cominceranno ad essere attratti dalle scale – anche se forse non saranno in grado di salire e scendere da soli per qualche altro mese.
  • A 18 mesi sono quasi tutti dei bravi camminatori. Molti sanno salire le scale da soli (ma avranno bisogno di aiuto per scendere per qualche altro mese) e amano arrampicarsi sui mobili. Potrebbero anche provare a calciare una palla, anche se forse senza molto successo, e potrebbero mettersi a ballare quando sentono la musica.
  • A 25 o 26 mesi, i loro passi saranno più saldi e i movimenti dei piedi saranno regolari come quelli degli adulti. A questa età saranno anche molto più bravi a saltare.
  • Intorno ai tre anni, molti dei movimenti di base saranno diventati ormai naturali. Non dovranno più concentrare le energie per camminare, stare in piedi correre o saltare, anche se alcune azioni, quali stare su un piede o in punta di peidi, potrebbero richiedere ancora qualche sforzo.




Info

Articolo (qui trovi il permalink) con categoria «Primi traguardi» e tag «, , , ».

Commenti

46 commenti a “Fasi dello sviluppo: Camminare

  1. concordo, sono momenti emozionantissimi. Anche quando fatti “a metà” o per “gradi” tipo il passaggio dal gattonare a quando piano piano muovono i primi passi o quando cominciano a ripetere le parole riferendosi sempre ad uno stesso oggetto o persona (il che vuol dire che hanno finalmente fatto delle associazioni). Davvero momenti unici.

  2. sono un po preoccupta per mia figlia cia 17 mesi e cammina con i piedini in dentro non so piu cosa fare!!!!

  3. Carissima Elena,
    io stessa ho avuto quel problema da piccina!!
    E si è risolto tutto con le scarpine correttive e la danaza classica…ci vuole un po’ di pazienza ma poi va tutto a posto.
    Se posso consigliarti, prima cominci meglio è: mia madre si è preoccupata veramente dopo i due anni e mezzo e ho cominciato subito con le scarpe correttive (erano proprio brutte le mie, ora sono più fortunati i bimbi perchè possono mettere i plantarini in quasi tutte le calzature, eccetto i sandalini aperti) e a tre anni la danza classica ( che poi ho continuato per altri 14 anni).
    Mentre la danza mi piaceva un sacco (soprattutto il saggio finale con i tutù), le scarpe mi hanno fatta un po’ soffrire, perchè le ho portate fino alla terza elementare e a me piacevano le scarpine di vernice…comunque non rimpiango niente, dato che ora ho le gambe dritte e un portamento perfetto ( tra l’altro sia la danza che i plantari fanno bene alla schiena) e non mi sono dovuta operare…
    Poi, dopo la terza elementare, ho potuto mettere qualcunque paio di scarpe…
    Parlane con il tuo pediatra e poi fai una visita dall’ortopedico… io ero in cura al Gaslini di Genova.
    Baci
    Francesca

  4. ciao ragazzesono la mamma di denis che ha 15 mesi:problemino?no problemone:non cammina da solo,quando cammina che non le mani con me cammina sulle punte e sembra ubriaco,,,,,,,,,,,sono disperata non so cosa fare.la pediatra dice che e normale perche lui e prematuro di 8 mesi,bo che mi dite

  5. per mammamarcella: vai tranquilla è normalissimo! Anche la nostra Rebecca, di due anni, fa solo qualche piccolo “accenno” di salto!
    Per Manuela: se camina sulle punte allora ci siamo…vedrai che fra poco camminerà come tutti i bimbi!

  6. Ciao ragazze. Mio figlio ha 15 mesi e mezzo… Ancora non cammina da solo, anzi vuole che sia ancora io a tenerlo per mano e per di più cammina ancora con le punte… Che consiglio mi date?

    grazie.

  7. Ciao Mariella, la nostra Rebecca ha cominciato a camminare a 14 mesi. Tuo figlio va, ad esempio, al nido? Frequenta altri bimbi magari più grandi di lui? Gli stimoli esterni, l’imitazione, aiutano parecchio. Diversamente…ti toccherà solo aspettare ancora un pochino… serenamente! 🙂

  8. Il mio nipotino ha 19 mesi e ancora non cammina da solo. Gattona, cammina con una mano, spinge le sedie, ma non sembra avere ancora l’equilbrio necessario. E’ normale?

  9. Ciao Stella, diciamo che intorno all’anno di età mediamente cominciano a tirarsi in piedi e muovere i primi passi. Ogni bambino ha uno suo sviluppo a sè stante. Sei hai qualche dubbio, rivolgiti sempre al tuo pediatra che lo segue da quando è piccolo.
    Va al nido? Sta con altri bambini? Te lo chiedo perchè spesso imparano anche per imitazione e lo stare con altri bimbi aiuta davvero molto.

  10. No, non va al nido, ma è un bambino socievole. Penso che alla fine tutti camminano e non avendo mai avuto sentore di gravi problemi neurologici, non dovremmo preoccuparci. Ma le nonne, si sa, si preoccupano molto e hanno ricordi piu’ sbiaditi delle mamme, e ho esternato una sottile preoccupazione. Grazie comunque barbapapa della tua risposta

  11. Ciao Stella, anche mio figlio adesso ha 19 mesi, e cammina da solo solo da un mesetto .. Cammina ancora con le punte ed è soggetto spesso a cadute perchè comminando con le punte non ha ancora un perfetto equilibrio… In effetti sono un pò preoccupata anche io ma il pediatra ha detto che come età ancora ci stiamo che cammini così…

  12. ciao a tutti sono alessandra mamma di mirko che ha 13 mesi.sono un pò preoccupata perchè il mio bimbo cammina con un piede sulle punte.voi cosa mi consigliate?premetto che è nato prematuro. grazie

  13. Ciao Alessandra, se mirko ha cominciato a camminare da poco (diciamo un mese) è tutto normale. Se leggi i commenti precedenti, tanti altri bimbi erano nella stessa situazione. Il camminare sulle punte con un piede o con entrambi fa parte della nostra conquista alla fase…eretta 🙂

  14. ciao a tutti sono sempre io alessandra mamma di mirko 13 mesi….oggi sono andata a fargli fare la visita(ogni 3 mesi circa)dal neuropsichiatra infantile visto che è nato prematuro….e il dottore mi ha consigliato scarpe più rigide con archetto e con suola più morbida per fargli tenere il piede bene appoggiato anche se lo fa ogni tanto.lui dice che è un problema di tutti i prematuri ma risolvibile.io penso invce che lo devono fare visto che anche la mia prima figlia al’inizio lo faceva poi quando ha iniziato a camminare ha smesso.voi che dite? sono un pò in ansia…..grazie!!!!!!!!!!!!

  15. Ciao Alessandra sono Daniela mamma di Federico nato alla 37 settimana,prematuro visto il poco peso. Oggi ha quasi 9 mesi,sta seduto,inizia a gattonare all’indietro con mia enorme paura,xche’ e molto vivace,infatti cerco di farlo stare su un tappeto piuttosto che a terra ma lui vuole il pavimento! Cosa mi consigli? E poi vuole stare già x modo di dire in piedi! Un abbraccio sono di Genova

  16. Alessandra ancora Daniela,anche noi da neuropsichiatra infantile x il fatuo che e prematuro,mi ha detto che e iper eccitato. Chiesto al mio pediatra e ha detto di stare tranquilla,e molto vivace appunto!!! Il 3marzo penultima visita speriamo bene!

  17. la mia bimba nata alla 36 settimana, adesso ha 14 mesi, non gattona, non si regge all’impiedi, non si sposta. Se la sostengo per le ascelle mette dritte le gambe e le sposta in avanti come per mettersi in posizione seduta, non tollera il contatto dei piedi con la terra, ma credo non riesca a posizionarsi in maniera eretta nè a sostenere il proprio corpo. Ho provato di tutto: box, girello, attrezzo per trainare, lasciarla sul tappeto antitrauma. Niente non si sposta. Ho chiamato pure dei fisioterapisti ma lei non si fa avvicinare da nessuno. Avete qualche suggerimento da darmi???

  18. LA MIA BAMBINA HA QUASI 2 ANNI E MEZZO E CAMMINA CON LE GAMBE APERTE.QUALCHE CONSIGLIO PER FAVORE!!!!

  19. Una domanda il mio simone ha quasi tre mesi. Vuole sempre stare in braccio. Altrimenti urla isteriche. Questo può compromettere lo sviluppo motorio?

  20. il fatto è che tutto il giorno cosi non riesco mai a mangiare a fare niente non dorme mai…al massimo 30 minuti dopo che l’ho preso in braccio e ninnato ESCLUSIVAMENTE sul braccio destro. Quando finisce questo momento e sta da solo da qualche parte.

  21. Il mio bimbo ha quasi 14 mesi cammina da quando ne aveva 12 ma non lo vedo ancora stabile ogni tanto cade che spavento anche se gli sto sempre sopra!domanda !ma quando acquistano sicurezza nel camminare come posso aiutarlo poi ho mille persone che mi confondono le idee e mi fanno venire scuse inutili !grazie

  22. Ciao Elisabetta, direi che non devi proprio preoccuparti. Nostra figlia, ad esempio, ha cominciato a camminare a 13 mesi e aspettavamo senza fretta quel traguardo. Quello che ti posso consigliare e di farlo “praticare” il più possibile senza stargli sempre “dietro” in modo troppo ossessivo. Purtroppo in questo periodo non è possibile stare molto all’aria aperta ma vedrai che non appena comincerà a frequentare i parchetti sotto casa… migliorer in un baleno. Soprattutto anche se, con lui, ci saranno bimbi un po’ più grandi. Vai davvero serena e tranquilla, è normale che cadano, anche mille volte.

  23. Io ho un bimbo di 4 anni cammina sulle punte…ed ora sta incominciando ad avere dolo retti ai polpacci e si stanca facilmente …ovvio…sfido a farlo….ma io sono preoccupata…soprattutto x la sua postura e x la schiena x nn parlare dei suoi piedi (comprare scarpe e’ un impresa) il suo collo piede cresce sempre più

  24. ciao Daniela, leggo il tuo commento un po’ in ritardo e non sono un pediatra ma ti consiglio di sentire il suo parere; è molto strano che il tuo bambino a 4 anni cammini pressochè solo sulle punte (se non ho capito male).

  25. ho una bimba di quasi 3 anni ha il piede valgo in piü avvolte trema per lêquilibrio dato che ha sforzato il lato destro come appoggio adesso provo con il plantare speriamo che migliora

  26. ciao sono la mamma di Gabriel 16 mesi lui, corre , cammina ma sempre con la manina non si sente sicuro io chiedo spesso al mio pediatra quando accadrà visto che ho altri 3 maschi ed a 1 anno correvano lui mi ha risposto che gabriel tutto apposto lascerà la mano quando si sente sicuro lui gattona veloce si arrampicasul divano il letto ma il camminare da solo senza manina lo spaventa come posso aiutare ?per fargli prendere fiducia , è un bambino sveglio, simpatico è socializza con tutti.il suo problema è non mollare la manina è camminare dasolo

  27. Sono la mamma di jusy una bambina di 7 mesi cammina in tutta la camera da sola non la tengo per niente……eee urlaaa come pazza che devo fare per non farla urlare???????

  28. Che sia il suo modo di esprimere la sua felicità perchè è in grado di camminare da sola? Noti della preoccupazione nella sua faccia, paura? Se no… è tutto normale, non griderà per tutta la vita 😉

  29. Ciao Debora, probabilmente tua figlia se la sta prendendo comoda. Dovrà andare di corsa per il resto della sua vita, si sta godendo ora un po’ di tranquillità… Scherzi a parte, se escludiamo gravi problemi motori (che però ti sarebbero già stati evidenziati durante le prime visite periodiche dal pediatra) , non c’è una vera regola. Non è che a 12 mesi si alzano e camminano per magia. Avviene tutto per gradi e ogni bimbo ha il suo tempo. Se non dovesse ancora provare a camminare oltre i 18 mesi, sarebbe meglio un controllo più approfondito, altrimenti… porta pazienza e ringrazia che, per ora, la ritrovi dove l’hai lasciata 😉

    P.S.
    Le ultime ricerche sconsigliano l’uso del girello.

  30. salve io ho un bambino di 14 mesi gattona si regge in piedi attaccandosi ha qualsiasi cosa cerca di staccarsi ma dopo un po cade attaccato ha me con la manina cammina ma non ancora da solo quanto tempo ci vorrà

  31. Salve volevo chiedervi un consiglio mia figlia ha 18 mesi gattona velocissima e cammina da divano a divano da
    Sola ma se siamo in altro luogo vuole la
    Manina noto però che non ha equilibrio non riesce a stare ferma in piedi ma cammina velocemente per raggiungere qualcosa potete consigliarmi qualche metodo per darle sicurezza o qualche metodo per darle più equilibrio? Grazie

  32. Salve a tutti! Il mio piccolino ha compiuto 19 mesi a fine giugno. Si alza in piedi da solo appoggiandosi a divani, mobili ecc., sta in piedi anche a lungo sorreggendosi sempre a divano, mobili, ecc., gattona velocissimo ormai (ha iniziato a 16 mesi), con la mano cammina e fa i passetti anche se noto che si butta in avanti non mantiene l’equilibrio, ma di camminare da solo, di lanciarsi non ne vuole proprio sapere…Se accenni a lasciarlo si vede sul suo volto il panico, cerca appigli dappertutto, è molto pauroso.
    Agli inizi di maggio siamo stati dal neuropsichiatra infantile che, però, ci ha rassicurati dicendo che il bambino fa esattamente quello che un bimbo della sua età deve fare e che quindi per lui è un ritardo fisiologico e che se alla fine dell’estate non avrebbe camminato avremmo potuto fare un po’ di fisioterapia per aiutarlo…mah!!!!!
    Mi date un vostro parere? Vorrei capire se mio figlio è un caso raro o se invece la cosa è frequente…Ho un’altra bimba che ha camminato a 16 mesi.
    Mi sono collegata al messaggio di Marco perché trovo molte affinità fra mio figlio e la sua.
    Grazie a tutti.

  33. @adelaide se anche il neuropsichiatra ha escluso (e meno male!) eventuali ritardi motori dipendenti da anomalie patologiche… dovete aspettare. Il neuropsichiatra è infatti l’unico esperto che il pediatra di solito prendere come punto di riferimento. Se dice che c’è da stare tranquilli… provate a stare tranquilli. Come per @marco, potrebbe valere la pena, se già non lo state facendo, cercare di farlo giocare con altri bambini di età simile che magari però già muovono i primi passi in autonomia. Molto spesso è il contesto e le relazioni a influenzare la crescita dei nostri piccoli. Vedendo quello che fanno gli altri… tenderà ad imitarli. Curiosità: va al nido?

  34. Buongiorno a tutti io ho la mia bimba di 7mesi che non impunità i piedi per terra quando la tengo in braccio tende sempre a tenere le gambe in su è normale

  35. Ciao Marina, abbiamo scritto qui un piccolo approfondimento: https://www.bravibimbi.it/primi-mesi/il-mio-bambino-e-pronto-per-indossare-le-scarpine/ ma fondamentalmente quando il piccolo comincerà a camminare, cerca di scegliere delle scarpine che siano leggere e flessibili (ricorda di evitare quelle scarpine che possono stringere troppo il piedino e comprometterne il movimento), calzino bene (né troppo grandi né troppo strette), e abbiano solette antiscivolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2007-2019 Bravi Bimbi