li schiaffo nel bucato bianco (dopo acqua e bicarbonato non c’è più alcun residuo), meglio lavarne un po’ alla volta che non un’intera macchinata solo di prefolds

  • i panni di cotone si asciugano sufficientemente in fretta ( ci mettono una giornata stesi in casa, meno se stesi all’aria col sole)
  • le mutandine reggono bene con le barriere laterali, la taglia minima è un po’ grossetta per un neonato con ancora il moncone attaccato, ma dalla seconda settimana calzano meglio potendole tirare bene su.Purtroppo si sporcano spesso con le evacuazioni a getto dei lattanti, quindi le devo lavare a ogni cambio di pupù e tre sono assolutamente insufficienti.
  • attualmente ho provato: la piega lattante, che ho abbandonato perchè il “ventaglio” cattura pupù è solo fastidioso da fare e anche inutile (non è mai uscita da dietro!!), la piega a foglio di giornale che però necessita delle nippynappy che non attaccano un accidente e la piega standard che attualmente uso ed è la più utile
  • nel suo complesso il pannolino con la piega da lattante-standard è molto più ingombrante degli u&g aumentando di circa 1 cm la lunghezza del busto (questo per chi utilizza i body e le tutine), mentre è comparabile con la piega a foglio di giornale (però è anche meno assorbente!!)

In conclusione direi che funzionano bene e non richiedono un carico di lavoro eccessivo ( il lavoro in più è mettere a bollire l’acqua e poi prenderli e strizzarli per ficcarli in lavatrice insieme al resto), ma consiglio comunque l’acquisto supplementare di mutandine copri panno e dell’utilissima carta compostabile cattura pupù (evita di dover spazzolare i pezzettini solidi, che però spariscono con l’acqua bollente).

Comunque non riesco ad usare solo i prefolds e per le uscite lunghe uso gli u&g per evitare che la sensazione di bagnato lo infastidisca se non posso cambiarlo…

Spero di essere stata esauriente, baci Fra’