le mie esperienze su ciò che ho vissuto come donna e mamma e allo stesso tempo cerco consigli su cose che ancora non ho vissuto! Inoltre sono una mamma tester, alcune aziende mi contattano e mi inviano gratuitamente i loro prodotti che  io provo e di cui poi scrivo una recensione sul blog, in modo che il pubblico del mio blog possa così avere una mia opinione sul prodotto.

Quanto tempo ci dedichi?
In Inverno tutte le mattine, se riesco, almeno un paio d’ore, in estate due o tre volte la settimana sempre la mattina un paio d’ore.

Che cosa ne pensa tuo marito? Non avrebbe voglia di scrivere anche lui?
Del mio blog sinceramente non so cosa pensi, credo che non lo abbia mai letto, per mancanza di tempo perchè lavora molto e spesso anche nel weekend. Mi lascia comunque molta libertà anche se non capisce il senso di avere un blog e comunque quando è a casa abbiamo concordato che il tempo è per noi tre, no lavoro e no blog! Lui non scriverebbe mai un blog, lavora tutto il giorno spesso con il pc e quando rientra a casa ha altre passioni: suo figlio, io, la sua moto (un’Harley Davidson) e il giardinaggio…

Il tuo piccolo, Andrea, va verso i 4 anni giusto? Qual è stata la “fase” più difficile? (ad oggi ovviamente)
Fino ai 3 anni!!! Andrea non è andato al nido, per scelta dato che ero e sono disoccupata l’ho tenuto a casa con me…Lui ha sempre avuto un carattere vivace…l’inizio della scuola materna ci ha aiutati molto, le maestre hanno fatto un lavoro meraviglioso e adesso è una pacchia…non mancano certo i capricci ma adesso è molto più gestibile…

Gli hai già dato un soprannome? Come lo chiami “amorevolmente”?
Chicco, lui è il mio chicco di riso, di grano, d’oro…un qualcosa di piccolo e prezioso da proteggere sempre…

Le tre cose che non pensavi avresti mai fatto nella vita mentre ora…sono quasi la tua quotidianità:
Adesso che sono una mamma la mia quotidianità è mio figlio, le tre cose che non pensavo che avrei mai fatto sono:

  1. Dormire poco, prima dormivo anche 12 ore per notte
  2. Fare la doccia e preparami in 10 minuti, prima mi servivano almeno 3 ore (doccia, impacchi corpo e capelli, scrub viso, maschere varie, idratare pelle corpo, parrucco e trucco)
  3. Riuscire a pulire tutta casa in 3 ore la mattina, prima di mio figlio ci mettevo ore e ore!!!

A una futura coppia di genitori, che consiglio ti sentiresti di dare?
Essere genitori non è facile, riuscire a comprendere le reali necessità dei bambini ancora meno, specie quelle di un neonato che è capace di piangere per ore senza che tu riesca a capire il perchè…credo che il momento della nascita e i primi mesi siano davvero i più difficili, è tutto meraviglioso ma al tempo stesso ci si trova a dover affrontare situazioni nelle quali non si sa davvero come uscirne…Mio figlio ad esempio la notte nei primi mesi stava sveglio in braccio anche per 2 o 3 ore, nonostante avesse mangiato, dopo la poppata notturna se ne stava sveglio in braccio tranquillo, per poi riaddormentarsi magari all’alba…sono stati mesi difficili e ho potuto contare solo su me stessa in quanto non lavorando avevo più tempo da dedicare a mio figlio mentre mio marito non sarebbe riuscito a stare sveglio la notte perchè poi avrebbe dovuto affrontare una giornata lavorativa di 8 ore, nel weekend invece mi aiutava di più, riuscivo a riposarmi un pò…Quello che consiglio è di non aspettarsi niente e di non credere a niente, ogni bambino è diverso, c’è quello che non dorme mai e quello che dorme da subito, quello che non andrà mai nel lettone e quello invece che non vorrà mai dormire nel suo letto, c’è quello bravissimo che non piange mai e quello che invece piange sempre…genitori non si nasce si diventa, la coppia è messa a dura prova dopo l’arrivo di un figlio ma con l’amore, il rispetto e l’aiuto reciproco si può riuscire a crescere i nostri figli in serenità e nel migliore dei modi.

E’ già arrivato il momento del secondo? Come la vedi?
A volte ci penso, ormai ho 36 anni (compiuti ad Agosto) e più aspetto più le cose potrebbero essere complicate, però ancora non sono pronta…mi sono data un max ossia non voglio superare i 38 anni per avere il secondo, quindi diciamo che sono ancora nei tempi però ecco ci sono tante cose da valutare, il fatto che lavora solo mio marito in primis e non è cosa da poco e poi appunto l’età che significa maggiori controlli medici ed esami più approfonditi che non so se sarei pronta ad affrontare…Vedremo non è nè un si nè un no!

Ti capita di pensare: non ce la faccio più! Ora mollo tutto e scappo!
E a che non capita di pensarlo? Certo e l’ho fatto!!! Qualche mese fa mi sono regalata due giorni lontano da casa e ho pensato un pò a me stessa…mi ha fatto bene, ma la mia famiglia mi è mancata moltissimo…

Com’è il rapporto con i suoceri?
E’ un rapporto normale, di rispetto reciproco, ognuno ha il proprio carattere nessuno è perfetto me compresa, quando ho bisogno ci sono e questo è l’importante…

Il peggior consiglio che ti è stato dato da amici/parenti durante la gravidanza o durante la crescita di tuo figlio?
Quando è nato “Lascialo piangere che prende i vizi”.
Un bambino appena nato ha assolutamente bisogno del contatto fisico, è stato 9 mesi protetto nel ventre della mamma e quando nasce si trova spaesato, va preso in braccio e coccolato il più possibile…io sono a favore anche del co-slepping (dormire insieme ai propri bambini) quando i bambini lo richiedono…per me sarebbe bellissimo che mio figlio dormisse volentieri nel suo lettino, ma se deve essere fonte di stress e di angoscia per lui allora me lo tengo volentieri vicino…Non ho mai sentito dire che a 10 anni ancora stanno nel lettone…che saranno mai qualche anno passato a coccolarsi un figlio prima che prenda la sua strada? Ne sono felice di averlo tutto per me adesso!!!

Per la miseria, mi stavo dimenticando: sul sito hai anche una parte di shopping online. Funziona?
Diciamo che lo shop è una vetrina, funziona molto di più il passaparola, amiche parenti conoscenti amiche delle amiche etc. Comunque si non posso lamentarmi. Se posso approfitto della tua domanda e lascio il link diretto al mio shop “Petite Maison” ossia http://petite-maison.alittlemarket.it mentre la mia mail diretta è manu.23@libero.it, chiunque desideri un bracciale o una t-shirt per bambini personalizzati può vedere le mie creazioni sullo shop e se mi contatta direttamente alla mia mail possiamo metterci d’accordo e  personalizzare sia i bracciali che le t-shirt.

La città dove vivete è a misura di bambini? Com’è la vostra zona? Abbastanza verde? Ci sono strutture all’aperto per bambini? Un consiglio che daresti al comune?
Si la mia città ha molti spazi verdi ed essendo sul mare abbiamo la spiaggia sia in estate che in inverno e sappiamo che ai bambini fa benissimo l’aria di mare!  Per le giornate di pioggia ci sono biblioteche per bambini, ludoteche e i classici giochi gonfiabili al coperto. Al comune darei il consiglio di organizzare più uscite, o gite educative all’interno del programma delle scuole materne pubbliche. Mio figlio quest’anno non ha fatto neanche un’uscita con la sua classe, mentre sarebbe stato interessante magari in primavera visitare delle fattorie o parchi naturali che sono presenti sul nostro territorio.

Siete già andati in vacanza tutti e tre insieme? Ci consigli qualche posto dove vi siete trovati bene?
Si, abbiamo iniziato a viaggiare con mio figlio quando aveva 9 mesi e siamo stati in Germania “Foresta Nera” siamo stati benissimo, avevamo preso un’appartamento in affitto dato che avevo iniziato lo svezzamento, poi a Maggio 2012 Djerba in Tunisia in villaggio molto bello e dal 2013 ogni inverno andiamo in Thailandia.
Ci eravamo già stati prima di avere mio figlio, poi abbiamo sospeso per un paio d’anni per poi ricominciare a tornarci a Febbraio 2013 e Febbraio 2014, per tre settimane. Il prossimo anno invece staremo un mese e gireremo diverse località della Thailandia. Che dire noi amiamo viaggiare e ci siamo innamorati subito della Thailandia, l’abbiamo girata da nord a sud, ma ci sono ancora tante isolette che ancora vorremmo visitare…il prossimo anno visiteremo Koh Chang, Koh Lipe, Langkawi (Malesia) e Koh Ngai, viaggi rigorosamente fai da te, abbiamo solo preso il volo con l’agenzia con la quale abbiamo stipulato anche un’assicurazione completa! Per il resto organizzo tutto da casa, seguo i forum sui viaggi che danno ottimi consigli. Io sono a favore dei viaggi con i bambini. I viaggi arricchiscono noi figuriamoci un bambino che ha sete di conoscenza e aspira tutto come una spugna…per esempio mio figlio nel suo primo viaggio in  Thailandia aveva 2 anni e ha imparato a dire diverse cose in inglese in sole 3 settimane come hallo, good morning, what’s your name, bye bye…Aveva solo 2 anni e parlava poco in italiano,  è stato un’ottimo stimolo sentire anche lingue diverse. Inoltre ho notato che all’estero viaggiano molto con bambini anche veramente piccoli di pochi mesi, in effetti se pensiamo che i bambini a pochi mesi necessitano solo di latte come nutrimento mi sento proprio di consigliare un viaggio in Thailandia a qualsiasi età abbiano i bambini.

E ora un’altra blogger: chi potremmo “intervistare”?
Ne avrei da consigliarvi, ma tre in particolare sono Mammadalprimosguardo (http://www.mammadalprimosguardo.com/) che ho conosciuto da poco ma la adoro , Mamma Makeup&Moda che è un’amica di vecchia data, lei non ha un suo blog personale, scrive per un blog e ha sia una pagina fb che un canale youtube molto seguiti (https://www.facebook.com/MammaMakeupEModa) e mammaorachefaccio, che ho conosciuto al mammacheblog a Maggio di quest’anno a Milano ed è davvero simpatica, carina e disponibile (http://www.mammaorachefaccio.com/) Avete del lavoro per un pò!!!

Se domani inciampassi in una lampada di aladino e avessi 2 desideri… che cosa chiederesti al genio?
In primis che mio figlio stesse sempre bene e che sia felice e poi vorrei tanta serenità per la mia famiglia

E’ vero che stai lavorando a una ricetta segreta dal nome “Torta alla Bravibimbi.it”?
Sì,certo, vi metto anche la foto 😉

Ti lascio i miei link:

torta-bravibimbi.it