Se non faccio male i conti il tuo patato dovrebbe avere quasi 3 anni. Poco più piccolo della nostra barbabimba. Dimmi, qual è stato, ad oggi, il periodo più difficile?
Si, ha compiuto tre anni il 30 dicembre…bè i primi anni sono stati i più faticosi. Nonostante lui sia sempre stato un bimbo molto tranquillo e nonostante sia stato fortemente voluto, all’epoca, per me è stato un bello shock.

E’ strano, prima di diventare madri si ha forse  un concetto un po’ idealizzato della maternità… forse perché si tende a non parlare molto dell’impatto fisico e psicologico che può avere la nascita di un figlio su una donna. E’ un evento straordinario e stupendo che ha però allo stesso tempo il suo bel carico di doveri, sacrifici e responsabilità.

A cosa non ti sei ancora abituata del tuo essere mamma?
Non so… ormai credo di aver metabolizzato quasi tutto…certo ogni età è diversa dall’altra e così appena credo di essermi stabilizzata ed aver trovato un equilibrio ecco che succedono cose nuove che richiedono sempre attenzione e pazienza. E’ incredibile quanto crescano velocemente i bambini e quanto non ci si accorga del tempo che passa.

Ci racconti una tua giornata tipo?
Bè…è emozionantissima, un susseguirsi di colpi di scena!!! Scherzo…c’è sempre un bel da fare e poco tempo per farlo.
Il pupo và all’asilo ed in quel lasso di tempo sbrigo faccende come pulizie, spese e commissioni varie…poi lo riprendo e a casa si stà insieme, si fa la nanna pomeridiana e poi si esce o si rimane in casa ad inventare giochini e passatempi fino a quando torna il papino!!!

Com’è il rapporto con i suoceri? Vi danno una mano?
Oh si…sono fantastici…praticamente se lo litigano!!! Se lo lascio rischio che non me lo ridanno più indietro!! Sia i nonni paterni che materni stravedono per il loro primo nipotino. Peccato che i miei abitino in campagna e i suoceri al mare…figurati, noi stiamo in città! A prescindere dalla lontananza, sono spesso disponibili e non mi posso di certo lamentare.

Il tuo compagno è un tatuatore giusto? Fa un lavoro che gli lascia abbastanza tempo libero che può trascorrere con voi oppure no?
Eh magari…esce la mattina e torna alle 8e30 di sera. Purtroppo io non lavorando ancora non posso contribuire al budget familiare e quindi se non lo fà lui…sono guai.

Raccontami il vostro capodanno di 4 anni fa e quello appena passato:
Ma guarda io a dire la verità ho sempre lavorato a Capodanno (prima di diventare mamma ovviamente). Certo capitava che dopo il lavoro si andasse con i colleghi a festeggiare ma non sono mai stata una patita del casino a tutti i costi.
Tutt’altro, questo Capodanno in tranquillità è stato graditissimo e devo dire che per noi è stato uno dei più belli!!!

Hai ancora degli spazi “tuoi”? (palestra, hobbies fuori casa, uscite con le amiche)
Certamente ne avrei molti di più se le finanze lo permettessero…ma a parte questo gli “aperitivi con le amiche” non mancano, anche se a volte sono “aperitivi con le amiche&pupo”, per il resto basta organizzarsi e con un po’ di buona volontà si può fare tutto. Inoltre quando ho dei buchetti di tempo libero riesco spesso a disegnare per il blog e per altri tanti progetti che ho per la testa…magari ci metterò un po’ di più ma sono una persona perseverante! 😉

Ti capita mai di pensare: non ce la faccio più! Ora mollo tutto e scappo!
Ma si… chi non lo ha mai pensato… sono attimi che poi passano. La verità è che amo le persone che mi sono vicine e sono loro che allo stesso tempo mi fanno sentire appagata e ricompensata di tutte le fatiche…questi sono i momenti che amo!

E… un secondo figlio?
Mi piacerebbe…ma se prima c’era l’incoscienza di un sogno ora c’è la consapevolezza della realtà. Chissà… se l’anno nuovo mi portasse un nuovo lavoro (part-time) forse il sogno potrebbe ripetersi…

Il giocattolo più bello che gli hai comperato e ci consiglieresti?
Mio figlio è “malato” di macchine e motori (le donne le lasciamo da parte per ora eh!!)..in cuor mio spero che questa passione scemi con il tempo..che so perché non buttarsi sulla musica!!!…Per ora ho la casa invasa da mezzi di trasporto…devo essere più chiara di così???

L’attività preferita che fate quando piove?
Come ho già detto mi piace la creatività…quindi appena posso mi piace creare da me i giochi con cui passare i pomeriggi. Ovviamente ora che è più grandicello partecipa di più ( infatti mi ritrovo pezzetti di scotch appiccicati in ogni dove………so ragazzi!!!) Una fonte inesauribile di idee è la mitica Claudia e il suo topastro grazie ai quali trovo sempre molta ispirazione ed un mucchio di idee.

Se fossi il sindaco della tua città, quali provvedimenti immediati prenderesti per migliorare gli spazi e le infrastrutture dedicate alle famiglie/bambini?
La mia è una città molto grande..abitare a Roma a volte però è anche molto snervante.

Noi per la precisione viviamo a Trastevere, pieno centro… il che vuol dire che sì è bello però… ci sono molti però. Nel mio quartiere mancano gli asili, i luoghi per giocare, le giostre se ci sono, non vengono recintate e protette e così c’è sempre il rischio che il bambino finisca in mezzo alla strada ò che si ritrovi a giocare accanto a barboni ed ubriachi di zona.

Purtroppo Roma è una città molto sporca e questo per noi romani non è certamente un vanto, essere una delle capitali più belle a livello storico e culturale e vedere che questa bellezza non viene tutelata e protetta non ci fa certo fare una bella figura agli occhi di tutto il resto del mondo.

In compagnia, sei una di quelle mamme che parla per ore e ore solo del figlio?
Anche no…per la verità avendo poche amiche mamme non c’è modo di parlare solo di questo…ma quando capita non nego che anche io cado a volte nella monotematicità.

Ci consigli un’altra mamma blogger da intervistare?
Ce ne sarebbero troppe da indicare.

Quando ho iniziato questo percorso in rete ho conosciuto una ragazza piena di creatività che nonostante abbia due bimbi stupendi riesce comunque a conservare mille interessi….Oltre ad essere un’ingegnere, sprizza creatività da tutti i pori. È una persona positiva che infonde grande ottimismo e gioia di vivere. Sarà perché ammiro chi ha il coraggio d’intraprendere nuove strade, sarà che mi ritrovo nella sua curiosità e voglia di esprimersi creativamente, vi segnalo il sito di Francesca che attraverso il suo ”Mondonuovo” da spazio a mille emozioni.

Una colonna sonora delle tue giornate?
Sicuramente una canzone reggae…Bob Marley, un mito. Sarà per la speranza che trasmetteva con le sue canzoni sarà che mi ricorda le estati della mia “gioventù”…rimane indimenticabile!

La vostra vacanza ideale?
Tutti insieme è perfetto.

Inoltre devo dire che non sono una da “viaggio esotico in capo al mondo” a tutti i costi. Credo che l’Italia offra paesaggi e luoghi stupendi da visitare senza avere l’obbligo di andare per forza così lontano. L’importante è stare insieme ed è bello che un bimbo si abitui a viaggiare.

(Certo..non che mi faccia schifo una bella fuitina romantica a due eh… )

E’ vero che che il tuo compagno ha già tatuato a tantissime mamme “bravibimbi.it” sulla nuca? 🙂
Sulla nuca!!!!! O.O  veramente una tortura simile non la augurerei a nessuna, neanche al mio peggior nemico…^.^

Il blog di Virginia: http://mammapuntoevirgola.blogspot.com/ – SITO PIU’ ATTIVO (nota del maggio 2015)