Si sono ambientati subito a Las Vegas?

Sì dai. Passare da un appartamento in città a una villa in mezzo al verde e con piscina…beh, ci vuole poco per un bambino. Poi Las Vegas è come non ce la si immagina. Nella parte residenziale (Henderson) ci sono solo parchi, aree per i bambini, verde, piscine….si sta molto bene!

Qual è stato, ad oggi, il periodo più difficile nella crescita dei tuoi figli?

Credo che dall’anno ai due anni e mezzo/tre sia dura in generale. E poi…lo spannolinamento di SuperT è stato un incubo. Spero che sua sorella sia più facile in questo perché per me è una tappa davvero odiosa!

Esistono le punizioni in casa vostra? Hai mai messo in castigo uno dei tuoi tre figli per qualche marachella? Te  lo chiedo perché so che è un argomento sensibile che potrebbe scatenare un putiferio 
L’altro giorno ho scritto un post a riguardo e mi sono reso conto che, come è giusto che sia, ci sono mille opinioni diverse su questo argomento. E’ facile scadere in luoghi comuni. In buona sostanza, come reagisci per far capire ai tuoi figli  che una cosa non si fa?

Mmmm sì ho letto il tuo post ed è davvero difficile da poter dire. Per quel che ci riguarda esiste il famoso “Time Out”. Ad ogni capriccio ci sono i 5 minuti (che di solito scende ad 1 minuto facilmente) di angolo “per pensare”, come diciamo noi. Ma i bambini sono ancora molto piccoli e vedremo più avanti cosa fare. Certo ci vuole (o ci vorrebbe) tanto buonsenso e tanta santissima pazienza!!

Girando così tanto non avrete avuto molto appoggio da parte dei suoceri. O vi hanno seguito anche loro? Com’è il rapporto?

Eh..tasto dolente. Mia madre è l’unica veramente che ci segue il più possibile e quando ci viene a trovare si ferma uno o due mesi. Mio padre ha paura di volare e quest’anno per la prima volta è riuscito a venire qui ed è stato un mese. E’ stata una sorpresa meravigliosa.  Ma quasi tutti cercano di venirci a trovare lavoro e soldi permettendo!

Insomma questo è sicuramente l’aspetto più duro del vivere lontani!

Una curiosità: quanto costa un asilo a Las Vegas? Come sono strutturati? Che orari fanno?

Ci sono asili comunali e privati, ovviamente. L’asilo qui inizia a 5 anni e solo al mattino. Per queste 3 ore mattutine è gratis. Prima niente asilo, esistono solo questi ChildCare che però sono tutti privati o semiprivati.

Io ho cominciato a mandare SuperT ad una scuola privata montessoriana a 3 anni e sempre solo al mattino. Su questo sono molto italiana. Credo che i bambini a 3 anni abbiano bisogno di andare all’asilo, stare “da soli”, con altri bambini. Non capisco molto questa cosa del farli inziare ai 5 anni….

I prezzi delle private variano più o meno di città in città, ma in generale sono piuttosto cari. Per ora non ho grande esperienza diretta di asili e scuole, quindi vedremo.

Un’altra curiosità: in casa parlate in italiano o cosa? I tuoi figli ormai saranno bilingue giusto?

Parliamo solo italiano. Adesso SuperT quando gioca da solo, lo fa in un misto tra inglese, spagnolo e italiano. Una lingua tutta sua è che fa morir dal ridere.

Tipo escono fuori parole come “muna”=luna+moon ; muvi=muovi+move; ropa=corda+rope; pusci=spingere/push ecc , planta, l’argano=ragno+arana ecc. Da scriverci un libro!

Il giocattolo più stupido che hai comperato per uno dei tuoi figli e che non compreresti più?

Con SuperT abbiamo fatto tanti errori da “principianti”, soprattutto io quando per la prima volta sono arrivata in America. Qui ci sono una miriade di cose inutli… Il peggiore? degli animaletti che si mettono in acqua e crescono…orrendi.

Quello più bello invece, che, ad oggi, si è rivelato davvero un bell’acquisto?

Siamo grandi fan dei Playmobil e del Lego. Ma il treno di legno di Thomas intrattiene Cimpri e SuperT ogni santo giorno. E resiste. Poraccio!

Tuo marito è un compagno presente? Fa il papà?

Sì è molto presente. Per fortuna abbiamo sempre avuto anche le stesse idee sull’educazione dei nostri figli. E’ sempre stato entusiasta e partecipe fin dall’inizio. Mi ricordo che il primo giorno a casa con SUperT, io ero terrorizzata e non volevo cambiarlo. Mentre lui tutto emozionato si è messo lì senza problemi. Ho molto apprezzato quel momento.

Sai, siamo lontani da casa, dalla famiglia, siamo solo io e lui. Dobbiamo esserci. Lui ci deve essere perché se no qui crolla tutto. Vale per tutti, ma lontano, probabilmente, il tutto si amplifica.

Cosa ne pensa del tuo blog?

E’ un mio grande “fan”. Lo legge sempre e spesso mi commenta a casa. Continua a dirmi che dovrei tirarne fuori un libro! Lui esagera ma gli piace molto tutto quello che gira intorno al blog. Le persone che ho conosciuto, i commenti, le iniziative.

Ci consigli un bel libro da leggere (a tema famiglia)?

Ecco le mie uniche “Bibbie”: Il linguaggio segreto dei neonati, di Tracy Hogg; poi il libro del mio idolo Tata Lucia, Fate i bravi; e un libro sull’educazione montessoriana molto bello “I bambini hanno bisogno di fiducia. Il metodo Montessori oggi per crescere bambini felici, Seldin Tim.

Cosa manca nella città in cui vivi? (ho letto un post, questo:  http://worldwidemom.blogspot.com/2010/06/perche-non-importiamo-queste.html e sono rimasto sbalordito…)

Il mare, la storia, i vecchi palazzi, il giornalaio, il bar del paese, l’aperitivo, la mia famiglia, i miei amici, i musei, il suono delle campane la domenica…

come vedi ce ne sono di cose che mancano!

In compagnia, sei una di quelle mamme che parla per ore e ore solo dei figli?

Sì. Lo ammetto. Non per ore e ore a dire il vero, per fortuna ho molti altri interessi e altre stupidate da raccontare! Ma da 4 anni questa è la mia vita. All’ 80% e tutto ruota intorno alla mia famiglia, ai miei bambini. Spesso parlare dei bambini diventa il solo punto di incontro con le persone che conosco. Dipende molto da con chi sono.

Fai l’indovino: adesso come adesso, i tuoi figli, da grandi, hanno tutte le qualità per diventare:

Mia figlia farà l’avvocato o il carpentiere, dipende dai momenti. Mentre SuperT, o “il professur” come lo chiamo io quando fa il saputello, lo vedo bene a fare l’ingegnere o l’archittetto. Precisino com’è….!

La vacanza più bella che avete trascorso tutti insieme? Ci consigli anche una struttura dove andare magari d’estate o d’inverno?

Eh, di vacanze non ne facciamo molte. Quando le abbiamo torniamo a Milano. Da quando è arrivata Cimpri abbiamo fatto dei week-end lunghi. San Diego è una città bellissima e con molte cose da fare con i bambini, tipo Seaworld, Legoland, la spiaggia di Coronado e c’è anche il museo dei trenini più grande del mondo. Bella città davvero!

E’ vero che, lo scorso weekend, sei andata a giocare al casinò un numero che ti avevamo suggerito e che quindi, la prima volta che verremo a trovarti, abbiamo una suite pagata al Venetian?

E certo!!!! E a prendervi all’aeroporto ci sarà Elvis che vi canterà “Vivaaaaa Las Vegasssss!!”

Dimenticavo…forza Inter, sempre

Magica. Sempre. (mi stai ancora più simpatico dopo questa affermazione!)

Il sito: www.worldwidemom.com