cellulare bambiniAl giorno d’oggi il cellulare è diventato un oggetto bramato non solo dai grandi ma anche dai più piccoli. In ogni famiglia ogni componente ne possiede almeno uno e, si sa, ai bambini non piace stare a guardare… anche loro vogliono il telefonino, soprattutto quando vedono che i loro amichetti ce l’hanno.

Il motivo più importante per cui i  genitori regalano il telefonino ai loro figli è che così li possono controllare a distanza e, in certi casi, questo può essere anche utile; tuttavia è bene ricordare che, come ogni strumento elettronico, il cellulare non va utilizzato come giocattolo e il suo uso deve essere stabilito in funzione di regole ben precise: per prima cosa i genitori devono regalare il cellulare solo dopo averne valutato l’effettiva necessità, dopo di che è meglio scegliere un modello semplice e con poche funzionalità di base spiegando sempre al bambino le ragioni per cui si è scelto di comprargli questo strumento.

Vanno poi suggerite le principali “regole di utilizzo”:

  •  Il cellulare si usa per necessità e non per gioco, non è un passatempo;
  • Il cellulare non deve riempire i momenti di “noia”, piuttosto è bene sfruttare il tempo libero dedicandosi ad attività come il gioco, lo sport o un hobby;
  • Il cellulare si tiene spento a tavola, a scuola e quando è ora di andare a dormire.

Il suggerimento è quello di fornire le “regole di utilizzo” senza imposizioni ma con opportune spiegazioni. Non dimentichiamo inoltre che i genitori sono i principali modelli di apprendimento per i bambini per cui, se i primi a non saper gestire il rapporto con il cellulare sono gli adulti, sarà difficile che i più piccoli possano apprendere le giuste regole della comunicazione a distanza.

A cura della Dott.ssa Francesca Saccà, psicologa a Roma

http://www.francescasacca.it/