Le ghiandole (o tubercoli) di Montgomery sono dei piccoli rigonfiamenti posti sulle areole del seno che possono rendersi più evidenti durante la gravidanza a causa dei cambiamenti ormonali e alle trasformazioni che il corpo subisce in preparazione alla nascita del bambino e all’allattamento materno.

Non è nulla di cui preoccuparsi, anzi, queste ghiandole producono una secrezione grassa che serve per mantenere idratati i capezzoli, che spesso invece potrebbero seccarsi durante la gravidanza e dare prurito, proteggendoli anche da eventuali germi esterni. Le ghiandole di Montgomery sono considerate una prima forma di ghiandola mammaria e la loro proprietà è anche quella di emanare un profumo particolare che farà riconoscere da subito al bambino l’odore del tuo seno. Per questo motivo è consigliabile anche lavare il seno con prodotti adatti che non contengano alcool o lozioni aggressive che possano rimuovere la loro protezione naturale.

Pensa che ci sono degli scienziati che pensano che queste chiandole potrebbero emettere un profumo in grado di attirare l’infante! Leggu QUI.