Bravi Bimbi > News bimbi > Non sapeva di essere incinta, pensava ad un ernia

Non sapeva di essere incinta, pensava ad un ernia

Scritto da News Bimbi il 16 Febbraio 2013

Linda Akley una donna del Michigan è stata ricoverata in ospedale con forti dolori di stomaco. Dopo l’intervento subìto un anno prima, la donna era convinta non sarebbe mai potuta diventare madre a causa dell’asportazione di tessuto muscolare dall’addome.

Per nove mesi dunque, come se niente fosse, questa signora ha scambiato i dolorini che si sentono in gravidanza per contrazioni muscolari, era davvero convinta che il suo corpo si stesse abituando alla nuova condizione sino a che non è stata davvero male.

Portata in ospedale con la massima urgenza per un presunto attacco d’ernia ha partorito con taglio cesareo una bambina perfettamente sana.

Non so se il caso è degno di “Non sapevo di essere incinta” ma sicuramente potrebbe senza problemi essere raccontato in quel programma televisivo.

Quando una persona non si accorge di aspettare un bambino nella mente di chi ne ha già avuti o anche di chi ne deve ancora avere sorgono moltissimi interrogativi.

La gravidanza porta con se (generalizzando) una serie di sintomi piuttosto inequivocabili che spesso spingono la futura mamma a fare almeno un test di gravidanza. A volte questo può risultare negativo anche se si sta già aspettando. I motivi possono essere tanti e non per forza gravi: Lo si è fatto troppo presto, lo si è eseguito male, il test è scaduto, si è preso un momento della giornata in cui le urine erano troppo diluite.

Il momento migliore per farlo resta al mattino o se si vuole avere la certezza matematica si può ricorrere all’esame del sangue, quello non mente mai.

In gravidanza inoltre, è un eventualità quella che il ciclo non si fermi sono infatti stati registrati casi di donne che per tutti i nove mesi hanno continuato ad averlo come se nulla fosse partorendo poi bambini sanissimi.

Nel caso di Linda però il sospetto di una gravidanza era davvero l’ultimo pensiero. Sapeva di non poter avere bambini quindi i rischi per lei erano inesistenti.

Non so se chiamare questa nascita miracolo o colpo di fortuna, lascio a voi la decisione, nel frattempo, mi piacerebbe sapere come e quando vi siete rese conto di aspettare e se conoscete qualcuno che lo ha scoperto ormai a gravidanza avanzata!

Fatemi sapere!





Info

Articolo (qui trovi il permalink) con categoria «News bimbi» e tag «, ».

Commenti

5 commenti a “Non sapeva di essere incinta, pensava ad un ernia

  1. Io mi sono reesa conto di aspettare un bambino quando dopo una settimana di dubbi per ritardo di ciclo mi sono decisa ad andare in farmacia per comprare il test(1° volta).ERA IL 15 DICEMBRE.
    Non l’avevo mai visto il test e non ero neppure tanto certa di saperlo usare ma alla fine c’erano due llinee rosa ,tutta la serata in poltrona a guardarci increduli io e mio marito ,avevamo tra l’altro appena aperto i cantieri e pensavamo che come per molte altre coppie almeno 2/3 mesi avremmo dovuto aspettare,invece, novembre ci ha portato fortuna e penso di a vver capito anche il giorno del concepimento 23 novembre.

  2. mettiamolo pure nel programma ” non sapevo di essere incinta”, è logico che nessuna madre metterebbe a rischio la vita di suo figlio se si accorgerebbe di aspettarne uno, penso possa capitare, è successo a due persone a me molto vicine, la compagna di mio padre, prendeva la pillola, e ha avuto sempre il ciclo, si sentiva solo la pancia un pò gonfia e pensava fosse legato all alimentazione, quando va a fare la visita ginecologica le dicono che era incinta di quasi 5 mesi! una schok vero e proprio dato che non voleva più avere figli, e la stessa cosa mia cognata, aveva 21 anni e prendeva la pillola regolarmente, continuava ad avere il ciclo, si è accorta della gravidanza anche lei per un controllo di routine,e d alla fine del terzo mese!

    io mi accorsi della prima gravidanza qualche giorno prima del test, a aprte il fatto che lo sentivo, una notte mentre dormivo un fortissimo dolore al seno, io che mai in vita mia l ho avuto neanche con il ciclo! un giorno come sempre il mio collega va a fare il caffè, io ho sempre adorato quello della macchinetta che fa la schiuma, ma come metto il primo sorso in bocca glielo sputo quasi in faccia poverino, io gli dico, scusa ma che schifo di caffè mi hai preparato????, lui mi dice come al solito, me ne rifà un altro e stessa cosa! poi comincio a dirgli che cèra un forte odore di pesce fritto, lui non sentiva nulla! vabbè dopo 14 giorni di ritardo ovviamente il test fatto alla sera ha dato un bel positivo! 🙂
    con la seconda, ho cominciato solo a sentire delle nausee al momento del preparare la cena, è desideravo tantissimo i dolci, e anche con lei forti dolori al seno anche se stavo allattando, mai fatto così male, feci il test un giorno prima dell arrivo del ciclo ed era positivo ! 🙂 che gioia quei momenti, li ricordo come se fossero ieri!

  3. guarda, io posso capire i primi mesi, anche fino al 5°, toh, una nella sua convinzione può pensare di essere gonfia, di avere nausee e dolori al petto per strani motivi, tutte le paturnie del mondo. mettiamoci anche un falso ciclo, ok…ma quando cominci a sentirlo muovere, quando sei all’8vo mese e senti anche il suo singhiozzo, a cosa pensi? che ti cresca un alien nella pancia? e tutti quei chili presi? io davvero credo che queste donne siano prese dalla vita di tutti giorni da non soffermarsi un secondo a pensare, che siano drogate, non lo so…come si fa a non capire che sei incinta in stadio avanzato???

  4. eh eh! me lo chiedo pure io, spesso però sono donne con forte sovrappeso per non dire obese, e penso che davvero possano far fatica a sentire il peso del bimbo che cresce, in fondo cosa saranno quei 4-5 kg che prendono sull addome??, non so se a qualcuna di voi è capitato, ma ogni tanto sento dei movimenti alla pancia addiritura se mi sdraio e sto ferma vedo dei leggeri movimenti, non so se siano gli organi o delle leggere contrazioni dei muscoli, ma mi riportano sempre a quando sentivo i calcetti e il singhiozzo dei miei cuccioli!

  5. Guardate, ho due storie per voi (forse una l’ho pure accennata). Una collega di mia mamma sapendo di non avere ovulazione ha adottato dopo 10 anni di tentativi e tanti dolori due bambine. A 45 anni questa signora si presenta a lavoro e dice con mia mamma di essere entrata in menopausa, molto serena fa passare cinque mesi, nessun sintomo solo la pancia che si gonfiava ma lei appunto dava la colpa ai cambiamenti dovuti appunto alla presunta menopausa. Una sera, poi sente per caso scalciare e li, ha iniziato a credere di avere qualcosa che non andava. Dopo una visita ginecologica le danno poi la lieta notizia di aspettare una bambina. Lei era allibita anche perché probabilmente si trattava dell’unico ovulo che le sue ovaie avevano mai emesso…

    Dell’altra storia so un po meno perché ero piccola. Mia madre ad ogni modo aveva una cara amica d’infanzia con la quale si incontrava spesso. Questa persona si è accorta solo al settimo mese di essere incinta: Niente pancia, test di gravidanza negativo, ciclo sempre venuto. L’unica cosa che non andava in lei era che stava costantemente male. Per caso, il suo medico aveva ritenuto opportuno farle vari esami e da quelli è uscita la gravidanza.
    Il bambino che a sette mesi non cresceva ed era un fagiolino è poi nato di 4 chili. Non so come possa essere successo ma ricordo che mia mamma per una settimana ha continuato a chiedersi come fosse possibile!

    Ps: però, alla fine, se ne sono accorte… ecco… in sostanza questa è stata la cosa importante!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2007-2019 Bravi Bimbi