La presenza del “seno” nei bambini maschi,  o ginecomastia neonatale, è una condizione molto comune.

Come per le bambine, è una condizione normale e innocua, dovuta alla grande quantità di estrogeni che la madre passa al bambino nel grembo materno.

La ginecomastia neonatale di solito scompare entro tre settimane dalla nascita, ma a volte può persistere per diversi mesi.

A volte i piccoli capezzoli possono perfino perdere del “latte”.

Se il rigonfiamento del seno in un bambino maschio permane dopo il suo primo compleanno, si richiede una valutazione approfondita da parte di un endocrinologo pediatrico.