Bravi Bimbi > I Diari delle mamme > Diari in archivio 2013 > Il diario di Lapirupao > Latte prima della nanna: il consiglio dell’esperto

Latte prima della nanna: il consiglio dell’esperto

Scritto da Lapirupao il 25 Febbraio 2012

Mi sono imbattuta in un nuovo commento su un vecchio posto di Rocky del 5 novembre 2010, in cui si chiedeva se andasse bene o no il latte prima di fare addormentare i nostri piccini. Allora avevo risposto al post dicendo di essere d’accordo a riguardo. Oggi sono di diverso parere, grazie ad una visita che ho fatto fare al mio Elia dall’otorinolaringoiatra.
Elia, con otiti recidivanti e orecchie sempre rosse (intendo i timpani), continua ad avere febbri, che durano magari un giorno o 2, e dolori o fastidi alle orecchie, a partire da quando va all’asilo (settembre 2011); dopo diverse visite effettuate da diversi medici di base (la maggior parte in ospedale, durante un ricovero), mi sono decisa di portarlo da un otorino, il quale mi ha dato spiegazione del suo problema. Perché dico tutto ciò? Perché siamo entrati nel discorso dell’alimentazione ed ho scoperto una cosa che vorrei condividere con voi: il latte, prima di andare a letto, farebbe male. Lo afferma con certezza l’otorino che, da 40 anni, vede bambini con problemi legati a reflusso notturno, dovuti al latte che, bevuto prima di andare a letto, sarebbe troppo pesante e provocherebbe acidità, con conseguente reflusso; poi, provocherebbe stasi intestinale, con conseguente dilatazione del colon e tendenza alla stitichezza. Non solo: sempre secondo il suo parere, il latte andrebbe lasciato ai “lattanti”, ovvero, non andrebbe dato, se non in misura minima (50 ml), ai bambini già svezzati.
Nel mio caso, né Elia (3 anni il 23/02), né Giorgio (1 anno e 5 mesi) dovrebbero berne, se non quei 50 ml al giorno; per l’apporto di calcio e proteine del latte, vanno bene yogurt (2 cucchiaini), formaggio (piccoli pezzi e poco) e latticini vari.
A tutto questo, il medico ha anche aggiunto che si tende a dare troppo cibo ai bambini, i quali dovrebbero mangiare poco e spesso, evitando di lasciare passare più di 3 ore tra un pasto e l’altro; poi, dopo mangiato, si dovrebbero muovere, per esempio con una bella passeggiata tranquilla; in questo modo, non solo si eviterebbe che il cibo resti bloccato a lungo nello stomaco, ma anzi si favorirebbe il giusto meccanismo digestivo, evitando anche problemi legati alla stitichezza.
Anche noi adulti tendiamo a mangiare male, in effetti: il dottore mi ha ricordato una frasetta schematica che conoscevo da bambina: colazione da re, pranzo da principe, cena da poverello… Quanti di noi riescono a fare così davvero? Io sono la prima che non rispetta questa regola, ma, da quando me l’ha ricordata, avendo io stessa problemi di reflusso, mi sono ripromessa di applicarla, insieme alla regola di non mangiare verdura alla sera, se non in piccole porzioni (no minestrone!), perché anche la verdura ha la brutta abitudine di fermentare nell’intestino, se non ci si muove dopo mangiato (e di sera, l’abbiocco avanza, per cui risulta difficile fare una passeggiata…!)…

Insomma, la sua proposta è di un cambio radicale di vita dei nostri cuccioli, ma anche di noi adulti, perché, mantenendo anche noi un regime vario e leggero di alimentazione, ci risparmieremmo una serie di problemi non indifferenti!

E voi, cosa ne pensate?
Un abbraccio a tutti!
Lapirupao





Info

Articolo (qui trovi il permalink) con categoria «Il diario di Lapirupao».

Commenti

8 commenti a “Latte prima della nanna: il consiglio dell’esperto

  1. ciao Paola!che piacere risentirti!devo dire che mi hai messo un po in crisi!io sinceramente non ho notato nulla di tutto questo nelle mie bambine!la sera Sofia , 3 anni a luglio mangia pochissimo e poi prima di andare a letto si beve due biberon di latte per un totale di 500 ml di latte e 4 biscotti.non mi ha mai sofferto nè di stipsi nè di reflusso!che dire?ono d’accordo riguardo al fatto di non mettere i bimbi all’ingrasso e che sia giusto farli mangiare poco,per il resto penso sinceramente che i bambin sono tutti differenti l’uno dall’altro!in bocca al lupo!!!

  2. ciao Paola, è un articolo interessante, in quanto io sono d accordo che il latte dopo una certa età non sia più indispensabile anzi potrebbe causare dei problemi al nostro organismo che ormai non ne ha più bisogno, mai io stessa che ne ho 24 non posso farne a meno di bere almeno una tazzona al giorno, io a kevin fino a pochi mesi fa ho dato il latte alla sera prima di dormire, e fortunatamente lui non ha mai sofferto di problemi alle orecchie, magari è stato solo fortunato non so,ora glielo do solo su rischiesta o se vedo che a cena ha mangiato poco, sapevo che nei lattanti può venire questo disturbo perchè mangiano sempre da sdraiati e questo può provocare un reflusso che a lungo andare potrebbe infiammare i condotti uditivi, cè sempre da imparare! riguardo al fatto che i bimbi mangiano troppo sono d accordo, a kevin faccio fare tanti piccoli pasti durante la giornata e non lo obbligo mai a mangiare se mi dice che è pieno, e cerco di tenerlo lontano da cibi confezionati il più possibile, preferendo yogurt e frutta, e ogni tanto per merenda cè un toast, ma lui è sottopeso, quindi se mangiasse un pò di più non sarebbe male!!
    intanto spero che Elia guarisca del tutto sapendo la causa del suo problema, tanti auguri! 🙂

  3. in effetti Paola anke il mio pediatra privato ke è molto anziano mi ha sempre vietato il latte prima della nanna (anke xkè la Giuly mangia di gusto la sera) e nn era il caso nè l’ha mai voluto. e lei nn ha otiti solo una ad ottobre poi basta. A me xò il pediatra disse ke era pericoloso proprio per qualche possibile reflusso ke nel sonno poteva anke provocare soffocamento quindi mi disse no al latte nel sonno prima della nanna! un bacio

  4. Paola leggo ora il tuo post…
    come sai ho figli coetanei ai tuoi…
    io mi comporto cosi..se la sera mangiano a sufficienza gli vieto il latte altrimenti una tazza la faccio ad entrambi!!fortunatam nn hanno mai avuto disturbi di orecchie-ma sssssssssss nn lo urliamo xchè la sfiga è sempre dietro l angolo-ne reflussi o problemi intestinali!!io uso il latte a basso contenuto di lattosio!!
    senza quello sarei persa…a volte faticano a mangiare-ora poi che fa caldo-e nn riesco a mandarli a letto senza nulla nello stomaco!!
    come ti comporteresti al mio posto?
    ho gia provato a “ricattarli”o mangi questo o vai a nanna senza cena”
    ho provato a proporgli altre cose o la frutta ma nulla..quelle sere nn c è verso!!solo il latte!!!uff

  5. Mah, che dire, Marina? Ammetto che nel tuo caso non saprei proprio come fare: forse potresti iniziare riducendone il quantitativo…o magari, adesso che fa caldo, si potrebbe provare con prosciutto, mozzarella o altri latticini, come la Philadelphia, alla sera…non so, anche la frutta sarebbe troppo acida prima di dormire, ma…per dirne una, stasera Elia ha mangiato prosciutto e melone…! E poi…pane con marmellata!
    Altre volte, invece, mi è capitato che Elia volesse mangiare solo pane, alla sera…boh, non lo forzo a mangiare di più se non vuole: quando avrà fame, me lo chiederà!
    Vedi tu…io in questo articolo ho solo riportato ciò che mi ha consigliato l’otorino, poi…ognuno faccia come può! 😉
    Un abbraccio

  6. le madri che dicono che i loro bimbi sono differenti dagli altri, sono ridicole. L’organismo, che ha dinamiche sicuramente diverse per ogni specie, ha spesso dei tatti comun denominatori che non tardano a manifestarsi. Pertanto se il latte non fa così bene per i bimbi svezzati è SOLO a vostra discrezione se darlo o meno. Ma dato che siete voi le dottoresse, continuate a fare come volete.
    Buona serata.

  7. Maaaaa la risposta di Matteo??!!! Simpatico, prova tu ad essere mamma e poi ne riparliamo “il tuo post è’ ridicolo, come il tuo intervento!!!!!!!

  8. Matteo, a distanza di tre anni ti chiedo di aiutarmi a risolvere che ho limitato il latte ma mia figlia si sveglia per la fame (mangia abbastanza ma di notte fa le crisi isteriche mi dice “nanna” ma non riesce a riaddormentarsi) e così strilla anche due ore e alla fine le do il latte , visto che fa poco bene potrei sostituire von pane e salame visto che ha davvero fame? In realtà scherzo, nel frattempo vorrei una soluzione per evitare crisi isteriche di notte e toglierle il lattr… Aiuto…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2007-2019 Bravi Bimbi