disagi incintaCerto, alcune future mamme trasudano un certo fascino col pancione…fino a quando non petano in ascensore o russano come un trattore di notte.
Il fatto è che quando sei incinta al tuo corpo succedono cose un po’ fastidiose – cose che magari i tuoi amici potrebbero essere in imbarazzo a farti notare, e che il dottore potrebbe tralasciare non essendo problemi di salute, dice Trish Booth, autrice di Pregnancy Q&A: Authoritative and Reassuring Answers to the Questions on Your Mind.
“Le donne incinte fanno domande su cosa succede loro, ma la risposta è sempre ‘E’ normale!’. Ma quando hai disturbi di gas in eccesso o ti ritrovi cose strane sulla pelle, l’ultima cosa a cui pensi è che sia normale”.

Ci pensiamo noi a dirti le cose come stanno.

“Cos’è quella cosa uscita dal mio corpo?!”
Sintomi: Perdite appiccicose bianche o giallo pallido possono essere costanti in gravidanza, lasciandoti la sensazione di doverti continuamente cambiare la biancheria. Parlane con il medico se l’odore è sgradevole, se brucia o prude o se il colore è verdino o la consistenza molto densa o acquosa – potresti avere un’infezione.
Causa: Aumento di ormoni e del flusso sanguigno nella vagina.
Cosa fare: Indossa dei salvaslip e porta sempre con te delle salviettine intime per una pulizia rapida. Non usare irrigazioni o deodoranti vaginali, possono provocare irritazioni.

“Quando rido mi faccio quasi la pipì addosso”
Sintomi: Ridi o starnutisci… e perdi un po’ di urina…
Causa: Beh, vediamo. Ti dicono di bere almeno due litri di liquidi al giorno, e hai circa 3 chili di bambino seduto sulla vescica. Sembra abbastanza ovvio, no?
Cosa fare: Cerca di andare in bagno spesso. Più la trattieni, più è facile avere perdite. Usa mini assorbenti o salvaslip e tieni sempre in borsa un paio di slip di ricambio. Infine, prova gli esercizi Super Kegels per migliorare il tono muscolare: svuota la vescica, stringi i muscoli del pavimento pelvico e trattieni (come se stessi trattenendo la pipì). Quando i muscoli iniziano a rilassarsi naturalmente, stringi e trattieni ancora fino a sentire un formicolio. Resisti e conta fino a 20. Fanne circa 5 al giorno, ma non tutti in una volta.

Petare, russare, sudare eccetera

“Non riesco a trattenere il gas!”
Sintomi: Gonfiore e a volte dolorosi crampi alla pancia e urgente bisogno di rilasciare spesso dell’aria.
Causa: In gravidanza l’intestino è lento, a causa di tutto il progesterone che ti circola nel corpo.
Cosa fare: In teoria, curando la stitichezza, gas e gonfiore si dovrebbero ridurre. Ma non sempre è sufficiente. Riduci il consumo dei soliti sospetti: broccoli, cavolini di Bruxelles, cavolo, cavolfiore, mais, cipolle e bevande gassate. Se il problema persiste, parlane con il medico.

“Ho il naso chiuso ma non sono malata”
Sintomi: Ti sembra di avere un perenne raffreddore, e perdi molto muco quando ti soffi il naso.
Causa: L’aumento degli ormoni e della produzione di sangue fa sì che la membrana mucosa si gonfi, si secchi e sanguini.

Cosa fare: Usa gocce saline per il naso, bevi molti liquidi e aziona un umidificatore. Se perdi sangue dal naso, non piegare la testa all’indietro; tienila dritta e premi le narici tenendole chiuse fino a fermare il sangue – di solito bastano cinque minuti. Mettici del ghiaccio sopra e premi ancora se necessario. Se il sangue persiste chiama il medico.

“Di notte sembro una motosega”
Sintomi: Hai presente come russa il nonno? Ecco, raddoppia i decibel.
Causa: La colpa è ancora di quelle membrane mucose – il naso congestionato ti obbliga a respirare attraverso la bocca e quindi a russare.
Cosa fare: Usa gocce saline per il naso prima di dormire e durante la notte se necessario. Dormi sul fianco e compra un cuscino che ti impedisca di rotolare su te stessa. Aziona un umidificatore. Infine, cerca di sollevare la testa con due o tre cuscini, cosa che allevierà anche i dolori di stomaco notturni.

“Sudo come un maiale!”
Sintomi: acqua, acqua dappertutto: sotto le ascelle, fra le cosce, sulla pancia e lungo il viso e il collo.
Causa: il tuo metabolismo è sovraccarico, e il sangue in eccesso che pompa attraverso il corpo scalda la pelle. La sudorazione è il sistema che il corpo usa per raffreddarsi.
Cosa fare: vestiti a strati, evitando i tessuti sintetici che catturano il calore. Bevi molti liquidi, e usa antitraspiranti sotto le ascelle e polvere senza talco a volontà.

Sbavature, pelle strana e seno diverso

“Sbavo come un neonato”
Sintomi: Alcune donne incinte producono saliva in eccesso! Anche le gengive sanguinanti sono comuni, soprattutto dopo aver spazzolato, e potresti notare noduli chiamati “tumori della gravidanza” sulle gengive. Rilassati, sono innocui e spariranno dopo il parto.
Causa: La causa delle gengive sanguinanti sono gli ormoni, ma non si sa bene cosa provochi la saliva in eccesso.
Cosa fare: Continua a spazzolare – ma scegli uno spazzolino morbido. Quanto alla saliva, sputarla potrebbe essere l’unica opzione, ma puoi provare a ridurre l’amido nella dieta o a bere acqua e succo di limone.

“Mi crescono cose strane sulla pelle!”
Sintomi: Macchie scure sul viso, una linea scura sulla pancia, vene in evidenza su braccia, petto, collo e viso, pezzi di pelle che si staccano dal petto, dalle ascelle o dal collo.
Causa: Il tuo corpo produce melanina in eccesso, provocando le macchie scure; la maggiore produzione di sangue mette in evidenza le vene, e la pelle che si stacca è dovuta allo sfregamento e agli ormoni.
Cosa fare: Macchie e vene di solito spariscono dopo il parto, ma a volte non del tutto. Usa delle creme solari per ridurre la macchia, e copri le vene con il fondotinta. Se le squame di pelle ti disturbano, puoi rivolgerti a un dermatologo.

“I miei capezzoli sono enormi!”
Sintomi: L’areola diventa più scura e sembra diventare grande quanto i seni. Nel frattempo intorno ai capezzoli crescono dei brufoletti che potrebbero persino secernere liquido.
Causa: l’areola scura è dovuta ancora una volta agli ormoni, e alcuni dicono che sia il modo in cui la natura aiuta il bambino a trovare il seno. I brufoletti sono ghiandole che aiutano a lubrificare la pelle attorno al capezzolo.
Cosa fare: evita di prendere il sole in topless – l’esposizione al sole può rendere permanente l’iperpigmentazione. E comunque le tue areole rimarranno leggermente più scure ma si ridurranno dopo l’allattamento.

“Le mie gambe sembrano una cartina stradale”
Sintomi: Vene viola o nere ingrossate, quasi sempre nelle gambe ma anche nella zona vaginale. Le emorroidi in realtà sono vene varicose della zona anale.
Causa: un accumulo di sangue nelle vene, solitamente dovuto alla pressione nell’utero.
Cosa fare: non rimanere in piedi a lungo, solleva le gambe quando puoi, ed evita di incrociarle. Indossa dei collant contenitivi. Il bidet può alleviare le emorroidi.