Per combattere il calo dei matrimoni, il Governo ha pensato a un bonus per detrarre le spese sostenute per le nozze. La misura, che è stata appena presentata alla Camera dei Deputati, prevede una detrazione fino a 4 mila euro, per le coppie di sposi under 35 e che abbiano un Isee complessivo non superiore ai 23mila euro e a 11.500mila euro a persona.

Il bonus matrimonio permetterebbe alle coppie di usufruire di una detrazione del 20% delle spese (la cifra massima delle spese è di 20mila euro). I 4 mila euro saranno divisi in 5 quote costanti in 5 anni.

Le spese che potranno essere detratte sono per gli ornamenti in chiesa, gli abiti per gli sposi, il ristorante, le bomboniere, trucco e parrucco e servizio vido/fotografico. Queste spese devono essere sostenute in Italia e solo tramite carta di credito o debito o con bonifico bancario. Inoltre, alla detrazione avranno diritto i cittadini italiani o coloro che abbiano la cittadinanza italiana da almeno 10 anni.

Il bonus favorisce i matrimoni celebrati con rito religioso e questo particolare ha già innescato molte polemiche, soprattutto sui social. E voi, cosa ne pensate?