Farsi la pipì a letto può essere un avvenimento imbarazzante, scomodo e fastidioso sia per i genitori sia per i figli.
E’ una condizione che colpisce principalmente i bambini nella fascia d’età dei cinque/sei anni (prima è ritenuto assolutamente normale farsi la pipì a letto), ma può anche riguardare i quindicenni. Se trattato correttamente, questo disagio può essere superato senza incidenti.

Non c’è una causa singola, ci sono bensì diversi fattori che contribuiscono, dal bere troppo prima di andare a letto a un’infezione della vescica.

Vediamo un po’ però quali cibi possono provocare qualche “problema” notturno:

  • Cioccolato

I cibi che contengono caffeina sono stati individuati come agenti che causano un’orinazione eccessiva. Uno dei colpevoli, di questa categoria, che colpisce i bambini è il cioccolato. Nel caso in cui ne mangino un pezzetto prima di andare a letto, o peggio bevano una tazza di cioccolata, la caffeina contenuta può agire come fattore stimolante attraverso il loro corpicino. Quando la caffeina è poi combinata con lo zucchero, l’accoppiata è deleteria per un bimbo con la “vescica debole”.

  •  Bevande Gasate

Dal momento che i bambini non hanno ancora una vescica sviluppata, spesso non riescono a gestire “lo smaltimento” dell’anidride carbonica delle bevande gasate.
Oltre alla soda anche bevande isotoniche come il Gatorade può incrementare la pipì a letto. Alcuni medici consigliano di ridurre la quantità di acqua bevuta dai bambini durante il giorno. E’ vero che gli adulti hanno bisogno di consumare quotidianamente quasi due litri di acqua, ma un bambino ha bisogno di meno della metà.

 

  • Arance e pompelmi

C’è un’alta percentuale di acqua contenuta negli agrumi, come le arance e i pompelmi. E’ stato anche provato che il loro alto livello di acidi colpisce fortemente le vesciche sensibili, con il risultato di scatenare il bisogno di fare pipì durante la notte. Mangiando agrumi, i bambini che non sono abituati ad andare in bagno la notte, finiscono per fare la pipì a letto.

 

  • Cibi saporiti

I tuoi figli amano la salsa extra sull’hamburger? Gli ingredienti dentro la salsa, così come in tutti i cibi speziati e saporiti possono contribuire a fare bagnare il letto. I cibi speziati sono conosciuti come acceleratori del processo di espulsione attraverso il corpo.

 

  •  Gli allergeni del cibo

Alcune tipologie di cibo possono causare gli spasmi della vescica, cosa che può portare a bagnare il letto. Così, la ragione dietro ai problemini notturni del tuo bambino può essere una reazione allergica a qualche cibo che ha mangiato prima di andare a letto. Pop Corn, noccioline, uova, soia, grano e prodotti caseari sono alcuni dei cibi che possono incrementare la pipì a letto. Evita, quindi, di dargli anche i cibi che contengono conservanti, coloranti e dolcificanti prima di andare a nanna!

 

Consigli e suggerimenti

Se tuo figlio è piccolino, puoi provare la tecnica di premiarlo se riesce a non bagnare il letto durante la notte. Cerca anche di lodarlo e ricordargli quanto è stato bravo a non fare la pipì a letto. Non sgridarlo mai severamente, non lo fa apposta.

Quandocresce, fagli cambiare le lenzuola.
Sarà incentivato a non bagnare il letto, anche solo per non doverlo cambiare tutte le mattine. 🙂