Top

Preeclampsia in gravidanza

29 aprile 2008 · scritto da

Conosciuta anche come “tossemia pre-eclamptica” (PET), è una situazione potenzialmente pericolosa che interessa una gestante su dieci, specialmente se alla prima gravidanza o con un gravidanza multipla. Specifica della gravidanza, la PET può insorgere in un momento imprecisato a partire dalla seconda metà della gestazione.

Le cause sono ancora oggi parzialmente ignote ma sembra che ci sia una predisposizione. Si sa anche che colpisce la placenta e, per questo motivo, il bambino potrebbe crescere più lentamente del normale.

Al manifestarsi della pre-eclampsia, le condizioni della gestante non possono più essere riportate alla normalità per cui madre e bambino saranno sottoposti a stretta osservazione, in ospedale o presso un ambulatorio diurno, al fine di prevenire complicazioni gravi ed eventualmente procedere all’induzione del parto in tempi rapidi. In quasi tutti questi casi il parto ristabilisce le condizioni normali, benchè la pressione possa rimanere alta fino a sei settimane dopo la nascita del bambino e occorra una terapia mirata. Se il quadro clinico della madre fosse così serio da far temere le convulsioni, sarebbe bene restare in ospedale, perchè il rischio di un accesso rimane fino a 5 giorni dopo il parto.

I SINTOMI

La pre-eclampsia non si manifesta con segni esteriori, perciò molte gestanti ch scoprono di soffrirne ricevno la diagnosi come una brutta sorpresa, perchè hanno l’impressione di stare perfettamente bene.

  • Un aumento della pressione, che di norma sarebbe considerato poco preoccupante, in gravidanza desta allarme. Soprattutto se non è un episodio isolato ma si mantiene tale per un tempo lungo (oltre le due settimane).
  • Tracce di proteine che indicano disturbi nei reni.
  • Gonfiore ai piedi, caviglie o mani. L’edema può interessare anche il viso, causando gonfiore nella zona perioculare e al collo.
  • Eccessivo aumento ponderale.

Fonte: Libro “L’attesa e la nascita”








Leggi l'articolo precedente: « Le bugie dei neonati
Leggi l'articolo successivo: » Mal di testa in gravidanza


Lascia il tuo indirizzo email - Potrai sempre disiscriverti quando vuoi!

Rimarrai sempre informata su tutti gli aggiornamenti del sito. Gravidanza, storie di mamme e famiglia, crescita dei bambini...è molto utile! Provare per credere! :-)

Commenti a questo post

7 commenti a “Preeclampsia in gravidanza”

  1. Si possono prendere le aspirine in gravidanza? | Bravi Bimbi ha scritto il 16 ottobre 2008 alle ore 11:27 am

    [...] ricerche hanno dimostrato che alcune donne ad alto rischio di pre-eclampsia (incluse donne che soffrono di ipertensione cronica, gravi forme di diabete o malattie ai reni, o [...]

  2. Dolori addominali in gravidanza | Bravi Bimbi ha scritto il 28 novembre 2008 alle ore 9:15 am

    [...] una minore attività del bambino. E’ fondamentale un’immediata visita del medico. Pre-eclampsia La Pre-eclampsia è un complicato disturbo della gravidanza che provoca cambiamenti nei vasi [...]

  3. Il parto indotto | Bravi Bimbi ha scritto il 4 dicembre 2008 alle ore 5:38 pm

    [...] una pre-eclampsia, un problema che può mettere in pericolo la tua salute e ridurre il flusso di sangue al [...]

  4. laura ha scritto il 14 dicembre 2009 alle ore 2:27 pm

    nella prima gravidanza ho avuto la preclampsia.Adesso sono di nuovo in gravidanza e vorrei sapere se si può ripresentare di nuovo o che rischi ci sono.

  5. Il parto indotto | Bravi Bimbi ha scritto il 21 luglio 2010 alle ore 10:06 am

    [...] hai troppo poco liquido amniotico o il bambino non sta crescendo come dovrebbe.Sviluppi una pre-eclampsia, un problema che può mettere in pericolo la tua salute e ridurre il flusso di sangue al [...]

  6. Vitamina D e preeclampsia | Bravi Bimbi ha scritto il 19 agosto 2010 alle ore 6:14 pm

    [...] le donne in gravidanza conoscono e temono la preeclampsia: è una situazione potenzialmente pericolosa che interessa una gestante su dieci, specialmente se [...]

  7. Dolori addominali in gravidanza | Bravi Bimbi ha scritto il 15 ottobre 2010 alle ore 4:50 pm

    [...] Pre-eclampsia [...]

Hai qualcosa da dire?





Bottom