I primi due-tre mesi di vita con il neonato sono belli ma non sono affatto facili.

Il piccolo richiede con urgenza che soddisfiamo i sui bisogni e noi genitori, sia madri sia padri, può capitare che finiamo per sentirci trascurati, che non abbiamo più tempo da dedicare a noi stessi e alla coppia.

In alcuni momenti sembra persino impossibile trovare il tempo per farsi una doccia in relax, senza fretta.

La stanchezza è inevitabile. Quello che invece bisogna cercare di evitare è di lasciarci esasperare dalla stanchezza.

Capita infatti che noi genitori, sotto stress per le nottate in bianco e per le emozioni forti provate in questo periodo, finiamo per scaricare addosso al partner la nostra tensione e che accendiamo una miccia esplosiva, proprio perchè il nostro/a compagno/a è stanco quanto noi.

E allora si litiga per sciocchezze che vengono ingigantite. Può succedere questo, e probabilmente va anche bene che succeda qualche volta, perchè comunque è una valvola di sfogo e perchè fa sì che le tensioni vengano “buttate fuori” anzichè essere covate e rimuginate… dopo un momento di litigio, infatti, si ricalibrano i toni e si ricomincia con più disponibilità nei confronti del partner.

Ma non deve diventare la modalità prevalente di interazione, altrimenti il rapporto si logora e si finisce per non sentirsi più “compagni di viaggio”.

Lo sforzo quindi (ed è proprio uno sforzo, quando ci deve già “mettere nei panni” del neonato per cercare di capire i suoi bisogni) è quello di mettersi nei panni del partner e ascoltarlo, senza “preconcetti” e senza sentimenti di vittimismo. Certo non vuol dire calpestare le proprie motivazioni… anzi, quanto più ci si parla e si esprimono i propri desideri e le proprie esigenze, tanto più si evita di frainterdersi e probabilmente si riesce a trovare qualche compromesso.

Va benissimo, quando ce la sentiamo e quando riusciamo ad organizzarci, tra una poppata e l’altra, prenderci uno spazio tutto nostro, magari solo per andare in pizzeria o a bere una birra dopo cena… ritroveremo un po’ di complicità e potremo chiarirci eventuali disaccordi.

Come affrontare i litigi di coppia

Cosa fare quando tra marito e moglie vien voglia di urlare e ci sono i bambini? Non si può fingere che tutto vada bene, i problemi è bene affrontarli, eppure i figli hanno bisogno di vedere che papà e mamma vanno d’accordo, altrimenti soffrono e si disorientano. Un bambino è ancora privo delle difese logiche […]

3 comments
genitori che urlano

Su cosa litigano i neo genitori – e come evitare le discussioni

Quando sei disorientata, stanca e stressata per dover adeguare la tua vita al nuovo bambino, ci vuole poco a scatenare una grossa litigata con il tuo compagno. Qui sotto trovi i quattro commenti che più fanno arrabbiare un genitore – e i consigli per come mantenere la pace in famiglia. “Puoi riprenderti il bambino? Sono […]

4 comments