distacco placentaIl distacco della placenta è un problema grave in cui la placenta si separa parzialmente o completamente dall’utero prima che nasca il bambino.
Il problema può privare il bambino dell’ossigeno e del nutrimento, e causare forti emorragie pericolose per entrambi. Un distacco della placenta, inoltre, aumenta il rischio che tuo figlio abbia problemi di crescita (se il distacco è piccolo e non viene notato), nasca prematuro o addirittura morto.
Il distacco della placenta avviene in un parto su 200. E’ più comune nel terzo trimestre ma può avvenire in qualsiasi momento dopo circa 20 settimane.

Come posso sapere se ho un distacco della placenta?

In molti casi, avrai delle perdite di sangue, che possono variare da piccole quantità a zampilli improvvisi. A volte, il sangue rimane nell’utero dietro la placenta, quindi potresti non notare alcuna perdita.
Molte donne avvertono dolori all’utero o alla schiena. In circa un quarto dei casi, un distacco provocherà anche un travaglio prematuro.

Se avverti segni di distacco della placenta, dovrai andare all’ospedale per un’analisi completa, incluso il monitoraggio del battito cardiaco del feto e l’ecografia. (L’ecografia potrebbe non identificare un piccolo distacco, ma sicuramente una placenta previa, un’altra possibile causa delle perdite di sangue dall’utero.)

Poiché le perdite potrebbero non venire dall’utero, il medico esaminerà la vagina e la cervice per capire se il sangue viene da un’infezione, una lacerazione, un polipo cervicale o qualche altra causa. Controllerà se la cervice si sta assottigliando o dilatando, cosa che potrebbe rompere dei capillari e provocare un sanguinamento.
Se sei Rh negativa e hai una perdita vaginale nel secondo o terzo trimestre, ti servirà una trasfusione di immunoglobuline Rh, a meno che anche il padre biologico non sia Rh negativo.

Chiama immediatamente il medico se avverti anche solo uno di questi segni:

  • Perdite vaginali, o se si rompono le acque e il fluido contiene del sangue
  • Crampi, dolori all’utero, all’addome o alla schiena
  • Contrazioni frequenti o una contrazione che non  smette
  • Il bambino non si muove più come prima

Chiama il pronto soccorso se il sangue è abbondante e hai segni di shock — ti senti debole, ti sembra di svenire, sei pallida, sudata, disorientata o il tuo cuore sembra impazzito.

Cosa succede se ho un distacco della placenta?

Se sei vicina al termine della gravidanza, dovrai partorire immediatamente, anche se il distacco è minore, perché la placenta potrebbe staccarsi ulteriormente in qualsiasi momento. Quasi sicuramente dovranno farti un taglio cesareo.
Tuttavia, se perdi poco sangue e il medico sospetta che sia un distacco minore, e sembra che tu e il bambino stiate bene, potrebbe permetterti il travaglio, a patto che tu sia in un ospedale in cui possano eseguire un cesareo di emergenza all’insorgere del primo problema.
Se il medico sospetta un distacco minore e il bambino è molto prematuro, potresti ritardare un po’ il parto, basta che entrambi stiate bene. A questo punto devi calcolare il rischio di un distacco peggiore contro quello di un parto prematuro.
Potrebbero darti dei corticosteroidi per accelerare lo sviluppo dei polmoni del bambino e prevenire altri problemi legati alla prematurità. Starai all’ospedale e sarai monitorata continuamente affinché i medici possano estrarre il bambino nel caso in cui il distacco dovesse peggiorare o il bambino non stesse più molto bene.

Chi è più a rischio nel caso di un distacco della placenta?

Nessuno sa con certezza cosa provochi il distacco della placenta in molti casi, ma il problema è più comune in donne che:

  • Hanno già avuto distacco in gravidanze precedenti (e se è successo più di una volta, il rischio è ancora maggiore)
  • Soffrono di ipertensione cronica, ipertensione gestazionale o pre-eclampsia
  • Hanno dei problemi nella coagulazione del sangue
  • Subiscono una rottura prematura delle acque
  • Hanno troppo liquido amniotico (polidramnios)
  • Hanno avuto perdite di sangue all’inizio della gravidanza
  • Aspettano dei gemelli (il distacco è particolarmente diffuso dopo la nascita del primo bambino)
  • Sono coinvolte in un incidente (in particolare se automobilistico), vengono assalite (con pugni all’addome), o subiscono qualche trauma all’addome
  • Fumano tabacco o fanno uso di cocaina
  • Hanno avuto molti figli o sono più vecchie (il rischio aumenta con l’età)
  • Hanno anomalie all’utero o un fibroma (specialmente se il fibroma è dietro al punto in cui si attacca la placenta)