Il tuo utero è molto più grande di quello di una gravidanza singola. Questo perché deve fare spazio a più di un passeggero. Se ancora non ti sei procurata dei vestiti adatti, è il momento di farlo, altrimenti dovrai fare razzia nell’armadio del tuo compagno.

Molto probabilmente sei nella fase “luna di miele” della gravidanza. Nausea e vomito sono solo un ricordo, l’appetito ormai è cresciuto e ti ritrovi con molta più energia. Ma ti accorgerai anche di nuovi sintomi. Potresti avvertire delle fitte in un punto preciso a lato dello stomaco, solitamente fra l’anca e l’ombelico. Il dolore è solitamente provocato dal movimento, ma può comparire anche dal nulla. E’ dovuto all’allungamento dell’utero e dei legamenti che lo sostengono. Si tratta di un dolore normale in gravidanza e dovrebbe passarti nel giro di qualche minuto.

Sintomi comuni

  • Stanchezza
  • Cambiamenti nel desiderio sessuale
  • Sensibilità al sole
  • Stitichezza
  • Mancanza di fiato
  • Appetito abbondante
  • Cambiamenti nel sonno
  • Bruciore di stomaco
  • Piedi gonfi
    Perdite vaginali
  • Naso tappato
  • Curvatura della schiena dovuta al peso
  • Gengive sanguinanti
  • Anemia
  • Aumentato battito cardiaco
  • Addome ingrandito
  • Mal di testa
  • Smagliature
  • Minore urinazione

Cose a cui pensare in questo mese

Opzioni sul parto
Scoprire il sesso dei bambini
Programmare il ritorno al lavoro dopo il parto.
Discutere le possibilità di viaggiare con il medico.

Dal medico
Come ogni volta, discuti con lui di domande e dubbi che puoi avere. Il medico vedrà con te i risultati dei test fatti finora. Parlerete dell’ecografia, e di come funziona l’amniocentesi, se necessaria. Inoltre, il medico controllerà:

  1. Aumento del peso
  2. Pressione del sangue, polso e ritmo respiratorio
  3. Cuore e polmoni
  4. Controllo del seno
  5. Palpazione esterna dell’utero
  6. Misurazione dell’altezza del fundus
  7. Controllo del battito fetale
  8. Analisi delle urine per sangue, zuccheri e batteri.
  9. Verifica ecografica
  10. Esame pelvico