Primi mesi

Iniziare una nuova vita con il tuo bambino

neonatoQuando il tuo sguardo incontra per la prima volta quello del tuo bambino la sensazione è indescrivibile. Ti rendi conto che hai tra le braccia un esserino completamente dipendente da te, desideroso di prendere parte al nuovo mondo, di scoprire e imparare tante cose insieme a te e al tuo compagno. Tu, come sua mamma, avrai il privilegio di accompagnare il tuo piccolo durante questi primi mesi, assicurandoti che non gli manchi nulla e dandogli tutto il tuo amore.

Dal momento che sarai sicuramente stanca, esasperata dall’allattamento e intenta ad afferrare la nuova realtà dell’essere svegliata più volte durante la notte, potresti essere troppo intontita per comprendere quale meraviglioso, stimolante ed eccitante compito ti attende.

Comprendere il tuo neonato

Nel corso delle sue prime settimane, il tuo bambino impara moltissimo del nuovo, grande mondo al di fuori del grembo materno e di come farne parte. Ricorda sempre che un neonato è come una pagina bianca: possono vedere, ma solo colori e forme indefinite. I bambini sanno ascoltare, e possono addirittura riconoscere dei suoni dal grembo materno, ma sono incapaci di capire cosa significano. Il tuo bambino potrebbe addirittura essere in grado di riconoscere la tua voce da prima della nascita, ma non è in grado di capire che cosa gli stai dicendo. Un neonato non sa nemmeno distinguere dove finisce il “voi” e comincia il “loro”.

Prenderti cura del tuo neonato

I bambini seguono solitamente un ciclo di pappa, gioco e dormita. Crescendo, il loro comportamento comincia a formare uno schema preciso, ma all’inizio, nel tentativo di prendere coscienza del nuovo mondo, saranno imprevedibili. La maggior parte dei bambini mangia una volta ogni tre ore, ma il tuo bambino potrebbe voler mangiare più spesso, soprattutto se lo allatti al seno e hai bisogno di tempo per abituarti al principio. Nutrire il bambino significa dargli qualcosa da mangiare in qualsiasi momento sembri affamato e seguire la corrente. Nel momento in cui il tuo bambino comincia a prendere peso, bagna regolarmente i pannolini ed è generalmente sano, non preoccuparti se lo stai nutrendo troppo o troppo poco.

All’inizio, i bambini hanno ancora un pezzo di cordone ombelicale attaccato al pancino, talvolta con una pinza. Quando cambi il pannolino del tuo bambino, pulisci la zona con del cotone inumidito di alcool per evitare infezioni. Dopo alcuni giorni, si asciugherà e cadrà da solo. Non preoccuparti quando accade, è del tutto naturale.

Puoi stimolare il tuo bambino circondandolo di oggetti e mobili colorati mentre è disteso nel suo lettino. I loro occhi sono rapiti dai colori vivaci e ricevere stimolazioni visive li aiuta ad imparare a concentrarsi meglio.

Persino a quest’età, è importante parlare spesso al tuo bambino mentre te ne prendi cura. Il tuo bambino adora il suono della tua voce. Prova a cantargli dolcemente e lo vedrai rapito nel tuo sguardo. Ci vorranno circa cinque settimane prima di vederlo sorridere, ma non significa che non possa sentirsi felice. Puoi dondolare dolcemente il tuo bambino, ma non dovresti mai scuoterlo perché è estremamente pericoloso.

E ricorda: non puoi rovinare il tuo bambino. Il pianto è un’espressione del disagio del tuo bambino e non è mai un tentativo di manipolazione. Un piccolo neonato non può dirti che è stanco, affamato, sporco o annoiato; tutto ciò che può fare è piangere. Per cui, se il tuo bambino vuole molte coccole all’inizio, preoccupati solo di non fargliele mancare.

Consigli per il tuo neonato

Se sei mamma per la prima volta o se è passato molto tempo dal tuo primo bambino, potresti sentirti in qualche modo sopraffatta. Potresti goderti il momento di vestire il tuo bambino con i deliziosi abitini ricevuti in regalo, ma ti accorgerai che essere genitori è molto più di questo. Aggiungi qualche notte insonne e i momenti in cui sembra che il tuo bambino abbia bisogno di essere continuamente tenuto in braccio: ti sentirai totalmente oppressa dalla nuova situazione.

Per questa ragione, è importante tenerti in contatto con il pediatra locale e il consultorio familiare per ricevere preziosi consigli e informazioni sul tuo bambino. I dottori e le infermiere ti aiuteranno a monitorare la crescita del bambino. Se è nato prematuro, il tuo medico ti potrà informare sulla sua crescita, che sarà probabilmente diversa da quella descritta nei manuali sulla maternità. La clinica sarà sempre lì per fornirti aiuto e supporto in qualsiasi problema o situazione.

Se ti senti troppo depressa dopo la nascita, non dovresti mai esitare a chiedere aiuto, non c’è niente di male. Consulta il tuo medico o terapista piuttosto che aspettare che queste sensazioni spariscano da sole.