Prodotta dai villi coriali, stimola le ovaie a elaborare più progesterone (che garantisce il normale svolgimento della gravidanza e rilascia la muscolatura liscia), inibendo le mestruazioni e consentendo il normale svolgimento della gravidanza.

La sua produzione raggiunge i massimi intorno al 70° giorno e si assesta su valori costanti per il resto della gravidanza. Assicura la funzione ovarica finchè non subentra la placenta.

Il periodo di massima concentrazione nel sangue coincide con l’insorgere delle nausee. Potrebbe essere anche la causa principale delle nausee mattutine.

La presenza di questo ormone nelle urine è la conferma più attendibile della gravidanza in atto.

Vedi anche: la tabella delle beta hcg