Fra i vari test di gravidanza l’analisi più diffusa consiste nel rilevamento di tracce di gonadotropina corionica, HCG, nelle urine. Questo ormone viene prodotto in quantità maggiore nei primi mesi della gravidanza.

Kit da usare a casa

Scoprire di essere incinta nell’intimità della propria casa può aiutare a controllare l’ansia oltre a garantire una totale riservatezza. I test di gravidanza da usare a casa sono affidabili al 90%, e possono essere acquistati sia in farmacia sia in alcuni supermercati. Si possono usare dal momento della mancata mestruazione, ma il risultato sarà più affidabile se effettuati un paio di giorni dopo. Risultati positivi sono raramente errati mentre si potrebbero ottenere dei falsi negativi se la prova viene fatta troppo presto. Tutti i kit prevedono l’utilizzazione di un campione di urina. Leggi attentamente le istruzioni allegate alle istruzioni perchè il procedimento da seguire può variare a seconda della casa farmaceutica. E’ anche importante usare la prima urina del mattino perchè l’ormone della gravidanza vi si trova in forma concentrata dal momento che non hai nè mangiato nè bevuto nulla per molte ore.

Esame delle urine

Raccogli un campione della prima urina del mattino in un contenitore sterile e consegnalo al ginecologo, al laboratorio o al farmacista che effettuerà il test. Un eventuale esito negativo non significa necessariamente che non sei incinta: potresti avere fatto l’esame troppo in anticipo. Se tutti gli altri sintomi persistono, ripetilo dopo una settimana. L’esame di laboratorio delle urine è affidabile al 95%.

Risultati inattesi
E’ possibile che il test dia un risultato positivo che, a un successivo controllo, diventa negativo e che il tuo ciclo cominci con alcuni giorni di ritardo. Non preoccuparti. Metà dei concepimenti non divengono gravidanze effettive, perchè l’ovulo fecondato non riesce a impiantarsi nell’utero e c’è un aborto spontaneo. L’esame può essere stato effettuato prima di tale momento. Per evitare questo errore, fai il test soltanto alla scadenza mestruale: se il risultato è positivo ma debole, ripetilo dopo qualche giorno con un nuovo campione di urina.

Hai ottenuto il risultato corretto?
Molteplici fattori possono agire sull’accuratezza dei risultati dei test:
– nelle donne anziane i cambiamenti ormonali dovuti all’approssimarsi della menopausa possono dare dei falsi positivi e negativi;
– urine raccolte o conservate in modo sbagliato possono condurre a errori;
– se il test è effettuato troppo presto la concentrazione di gonadotropina corionica (HGC) è probabilmente troppo bassa per essere rilevata. E’ importante conoscere il proprio ciclo: se è irregolare o infrequente le indicazioni di gravidanza possono essere alterate;
– antidepressivi o farmaci contenenti HCG possono cambiare i risultati. Pillole contraccettive, antibiotici e antidolorifici non dovrebbero avere effetti;
– se la strumentazione usata per il test è troppo calda, il risultato potrebbe essere falsato. L’urina deve essere infatti a temperatura ambiente al momento dell’esame.