Bravi Bimbi > Primi anni > 1-2 anni > Il bambino a 23 mesi

Il bambino a 23 mesi

Scritto da barbapapa il 20 Dicembre 2008

4 COSE CHE DEVI SAPERE

1. Si sta avvicinando alla terribile fase dei due anni. In questo periodo, metterà alla prova i tuoi limiti comportandosi male più frequentemente. Ecco come cavartela:

  • Accetta questa fase come parte normale dello sviluppo del suo comportamento.
  • Reagisci in modo calmo ad ogni esplosione. Se si comporta male, concedigli qualche istante per riconsiderare l’azione contando con calma e lentamente fino a dieci. Se sei arrivata in fondo e il comportamento non è ancora appropriato, passa all’azione. Toglilo dalla situazione negativa, ma cerca di spiegargliene il motivo.
  • Chiama un’amica per un sostegno. Quando hai avuto un pomeriggio particolarmente stressante con il tuo cucciolo, sapere di avere qualcuno che ti sostiene può aiutarti a comportarti in modo più calmo con tuo figlio.

2. Potrebbe iniziare a mordere. Molti bimbi mordono perché si sentono frustrati o arrabbiati e non sono in grado di controllare i loro impulsi. Per correggere questo comportamento, fagli sapere che mordere non è accettabile e che se lo fa, non potrà continuare l’attività con cui si sta divertendo. Se hai il sospetto che morda perché è frustrato a causa della sua incapacità di parlare, aiutalo a comunicare in modo più efficace. Per esempio, quando indica un oggetto, fai la domanda per lui: "Vuoi un bicchiere di succo?". Se deve giocare con altri bambini, avvisa le altre mamme che tuo figlio tende a mordere ma che stai cercando di farlo smettere e che lo controllerai attentamente. Le altre mamme molto probabilmente ti aiuteranno a dargli un occhio e condivideranno con te episodi analoghi relativi ai loro figlio.

3. Potrebbe attraversare una fase in cui spinge, calcia e colpisce. Per quanto tu sappia che questo non è un comportamento accettabile, lui potrebbe non vedere il problema ed essere troppo giovane per controllare i propri istinti. Insegnagli ad essere gentile e mostragli come si fa colpendolo delicatamente. Apprezzalo quando lo fa da solo e ricordaglielo quando inizia a reagire in modo fisico. Imparerà presto altri modi di esprimersi.

4. Inizia a pensare di farlo dormire in un letto vero. Spostarlo in un letto grande è un segno della sua crescente maturità. Una volta che avrà imparato a dormire nel suo nuovo ambiente, gli piacerà avere tutto questo spazio a disposizione! Per aiutarlo, prova a farti aiutare a preparare il letto e le lenzuola. Assicurati che il letto sia basso e che si possano attaccare delle sponde se necessario. Fai festa quando il letto arriva. E se lo spazio è sufficiente, aspetta un po’ a smontare la culla. Potrebbe voler iniziare un po’ alla volta dormendo nel lettone solo durante il riposino pomeridiano. Quando ti sembra pronto, complimentati con lui per essere diventato grande e togli la culla dalla sua camera. Sii sempre disponibile per abbracci e baci supplementari se ha bisogno di conforto durante la transizione.

LA SALUTE E LA SICUREZZA DEL TUO BAMBINO

Mettilo al sicuro quando nuota. Se hai preso precauzioni recintando la piscina, potresti esserti dimenticata un altro potenziale pericolo: le tubazioni bloccate. Questo può provocare un aumento di aspirazione nella zona dei drenaggio, con il rischio di rimanere intrappolati. I bambini possono essere risucchiati verso il drenaggio e tenuti sotto acqua, o potrebbero impigliarsi i capelli nello scarico. Prendi le seguenti precauzioni per limitare i rischi:

  • Assicurati che ogni scarico sia opportunamente coperto.
  • Non permettergli di stare vicino a una piscina o una vasca senza una costante supervisione di un adulto. Tieni il recinto chiuso e le vasche coperte quando non le usi.
  • Per prima cosa, individua l’interruttore di emergenza per spegnere le pompe se necessario.
  • Fai fare la manutenzione da un professionista. E assicurati che siano rispettati tutti i requisiti di sicurezza. Controlla frequentemente le protezioni dei drenaggi e sostituisci quelle mancanti o danneggiate.
  • Mantieni la temperatura dell’acqua al di sotto dei 40°.

Assicurati che il parco giochi sia sicuro. Ispeziona i giochi prima di farlo giocare. Dovrebbe essere mantenuto con cura e non avere ferramenta che esce, perché potrebbe impigliarsi nei vestiti. Sotto i giochi dovrebbe esserci della sabbia o della segatura per attutire eventuali cadute. Il modo migliore per proteggerlo mentre gioca è comunque quello di controllarlo attentamente, magari giocando con lui. Si divertirà a guardare mamma e papà diventare bambini, e in questo modo puoi prevenire molti pericoli.

Insegnagli ad essere prudente. Più diventa indipendente, più sarà difficile monitorare ogni suo movimento. Aiutalo ad essere prudente seguendo questi consigli:

  • Insegnagli delle informazioni basilari, come il proprio nome e il numero di telefono di casa.
  • Non scrivere il suo nome sui vestiti e non fargli indossare cartellini con il nome in pubblico. Potrebbe fidarsi di un falso senso di sicurezza se un estraneo dovesse leggere il cartellino e chiamarlo per nome.
  • Insisti sempre sul fatto che non deve parlare con gli estranei e, soprattutto, mai seguire un estraneo o salire sull’auto di altre persone.
  • Digli che si può dire di no ad un adulto se ci si sente minacciati, anche se l’adulto è una persona conosciuta.
  • Digli che certe parti del corpo non devono essere toccate da nessuno se il modo ti mette a disagio. E che se qualcuno cerca di toccarlo deve assolutamente venire a dirtelo subito.
  • Fagli capire che può usare anche la violenza per difendersi dal pericolo. Se qualcuno cerca di trascinarlo in macchina, deve gridare forte, calciare e dare pugni – qualunque cosa per allontanare la persona cattiva.

ATTIVITA’ DIVERTENTI DA FARE INSIEME

Introducilo al mondo dei timbrini di gomma. I timbri, gli inchiostri colorati e un foglio di carta sono tutto ciò che serve per questa sessione di creatività. Mostragli come può colorare le immagini con i pastelli dopo che l’inchiostro si è asciugato. Aiutalo a creare immagini, striscioni, cartoline, ecc. Ricordati di proteggere il piano di lavoro e di controllarlo attentamente mentre crea i suoi capolavori!

PRENDERTI CURA DI TE STESSA

Passa del tempo con il tuo compagno. Ti è stato detto mille volte di uscire con il tuo compagno ogni tanto. Sai bene che il tempo passato assieme a parlare e a godere della compagnia dell’altro è essenziale per un matrimonio felice. Ma a volte sembra impossibile trovare il tempo. Come nutrire allora il vostro rapporto? E’ più facile di quanto credi. Parlatene insieme e decidete come usare quei pochi preziosi momenti che vi sono concessi. Un abbraccio al volo, tenersi per mano al supermercato o guardarsi negli occhi durante la cena sono semplici modi per mostrare attenzione. Quando riuscite a programmare una serata fuori, prendetevi qualche minuto in più per voi prima di tornare ai vostri bimbi che dormono. Sono i dettagli che fanno la differenza, soprattutto per le persone che amiamo.
 





Info

Articolo (qui trovi il permalink) con categoria «1-2 anni» e tag «, , , , , ».

Commenti

Un commento a “Il bambino a 23 mesi

  1. Non 6 l’unica nella stessa situazione,,Bisognia avere tanta pazienza”…goditi questi momenti unici della tua vita.xke piccolini siamo solo una volta nella vita,dati forza ,nn transmetere rabbia,dagli l’amore,e con l’amore ti pagera.protegilo ,pensa ,,ha solo te”chi altro lo puo fare meglio di te!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2007-2019 Bravi Bimbi