All’inizio lo svezzamento non ha molto a che fare con la nutrizione.

Si tratta infatti di abituare il bimbo a nuovi sapori e a nuove consistenze.

Lui è abituato a succhiare il latte, dal seno della mamma o dal biberon, quindi attraverso lo svezzamento il bambino imparerà poco a poco ad utilizzare il cucchiaio e a non sputare ciò che questo contiene.

Dopo aver iniziato con un po’ di crema di riso, prova ad offrire al bimbo della frutta passata, come la mela, la pera oppure la carota o la patata. Il latte dovrebbe continuare ad essere comunque la fonte principale di nutrimento per il tuo bambino. Fino al compimento del primo anno, il bimbo ha ancora bisogno di 500-500ml di latte artificiale o materno al giorno.

Se quando provi a dargli del mangiare il tuo bambino si mette a urlare, smetti di provare. Dagli esclusivamente il latte e aspetta ancora qualche giorno prima di riprovare a dargli di nuovo la pappa. Forse, gridando, il tuo bambino cerca di farti capire che non è ancora pronto per lo svezzamento e di certo l’ultima cosa che desideri è che tuo figlio associ l’ora del pasto con qualcosa di sgradevole.

Guida completa allo svezzamento!