Non proprio. Dal momento in cui il tuo organismo comincia a produrre l’ormone conosciuto come gonadotropina corionica (HCG), il tuo ciclo mestruale si ferma.

Può comunque presentarsi qualcosa che può essere scambiato per ciclo mestruale, negli stessi giorni in cui si sarebbe presentato. Anche se gli esperti non hanno certezza del motivo per cui avvenga, può essere a causa dell’incontro degli ormoni della gravidanza con il residuo di quelli che regolano il tuo ciclo mestruale. Questo tipo di perdite, all’inizio della gravidanza, è assolutamente comune.

Le perdite possono presentarsi anche quando l’uovo fecondato si impianta nella parete uterina (perdite da impianto). Questo avviene normalmente intorno al periodo in cui avresti dovuto avere il ciclo.

E’ normale preoccuparsi se hai perdite ematiche e sai di essere incinta. Chiama il ginecologo o recati al pronto soccorso per un controllo, perché le perdite possono essere anche sintomo di qualcosa che non va. Purtroppo, a volte piccole perdite ematiche sono l’inizio di un aborto spontaneo. In quel caso, ti accorgerai che non è come un normale ciclo mestruale: dovresti avvertire crampi addominali più forti e un sanguinamento più abbondante.

Se il sangue è scuro e/o poco denso, acquoso, accompagnato da dolori acuti nella zona addominale, soprattutto localizzato su un fianco, recati immediatamente al pronto soccorso: potrebbe trattarsi di una gravidanza ectopica, che è pericolosa se non viene trattata rapidamente.

Nella maggior parte dei casi le perdite non sono niente di preoccupante, ma è sempre bene controllare le cause per escludere qualsiasi problema.