In Gravidanza

Reazioni emotive alla gravidanza

incintaPer quanto tu possa desiderare un figlio, scoprire di essere incinta può far nascere mille emozioni contrastanti: trionfo, senso di essere stata presa in trappola, paura apprensione e qualche dubbio .

E’ incredibile quante donne reagiscano alla prima gravidanza in modo traumatico . Di fronte alla realtà e ai mutamenti fisici della gravidanza hanno voglia di gridare : “No, non sono pronta “.

Se scopri di essere incinta quando non lo avevi ancora programmato, ti potresti sentire presa in trappola.
Eppure, paradossalmente, molte donne per le quali la gravidanza non è una calamità, provano molto piacere nel vedere che la loro fertilità ha avuto la meglio sul loro desiderio inconscio.

Il tuo compagno potrebbe sospettare che tu abbia sempre voluto il bambino e che non sei stata leale. Incominciare una gravidanza con queste premesse può portare a conflitti.
Non cercare di discutere dei vostri problemi con gli altri come se iltuo  compagno fosse un nemico. Parlatene insieme.

Attraverserai forse una crisi di sfiducia, ritenendoti incapace di non essere una buona madre perché non provi l’istinto materno.
Il diventare madre è un’attività che si impara. Te lo possono dire tutte le tue amiche che hanno già un figlio! 🙂
La donna che diventa per la prima volta madre è quasi totalmente inesperta, dovrà imparare quasi tutto dopo la nascita del bambino. E’ lui che insegna!

Ti sembrerà di colpo che l’intima relazione con l’uomo che ami sia diventata di pubblico dominio, sia per il “pancione” evidente, che a causa delle ripetute visite ginecologiche e ospedaliere e, forse è l’aspetto più ” seccante”, per via dei tantissimi consigli che, chi ti circonda, continua a darti.
Il tuo corpo contiene la vita. Questa sensazione unica nessun’altro può veramente capirla. Nuda davanti allo specchio osserva i cambiamenti del corpo, accarezzando la pancia. Se non hai un buon rapporto con il tuo corpo, quando inizia la gravidanza, cerca di fare degli esercizi adatti o di frequentare una palestra. Cerca di stare all’aria aperta e di camminare. Fare esercizi è indispensabile per far aumentare la tua vitalità, per fare il pieno di energia.
Non trascurare la cura del corpo; dei massaggi potrebbero aiutarti a sentirti in forma e a rilassarti, specialmente se a farteli è il partner.

Non dimenticare che non sei la sola a dover riequilibrare le  emozioni. Anche al tuo compagno tocca farlo. L’adeguarsi alla paternità costituisce una trasformazione importante nella vita di un uomo. Sentimenti di gioia, orgoglio e meraviglia possono contrapporsi ad altri che lo preoccupano. Ci possono essere problemi finanziari che causano in un uomo una sensazione di pesante responsabilità per la moglie che porta in grembo suo figlio e della nuova vita che sta per nascere.
Un uomo può temere il parto e persino il corpo della sua compagna gravida, che può percepire come pericoloso e intoccabile, per paura di far male al bambino. Del tutto erroneamente egli può sentire il suo desiderio sessuale come una minaccia per il bambino. Per alcuni uomini tutto il corso della gravidanza è un periodo stressante.

Non serve nascondere queste emozioni. Parlatene insieme. Se fate finta che non ci siano, possono diventare distruttive.

Ciò che provate è normale, e migliaia di coppie lo hanno sperimentato. Stare insieme a letto, accarezzarvi ed esplorare reciprocamente il vostro corpo è un modo di comunicare attraverso un contatto tenero e amorevole. La gravidanza non è soltanto un periodo di attesa , ma è il momento di scoprire insieme cos’è importante nel vostro rapporto, e che ambiente volete costruire per il vostro bambino. Dovete aiutarvi reciprocamente a trasformarvi da due persone sinora responsabili solo di se stesse, in due genitori;madre e padre,con la responsabilità che comporta la nascita del vostro bambino.

Non nasce soltanto un bambino ma anche una nuova famiglia.