Il taglio cesareo è una procedura in cui il feto viene fatto uscire tagliando la parete frontale dell’addome per aprire l’utero.

Non esiste un limite al numero di cesarei che una donna può avere. Tuttavia, il rischio di complicazioni durante gravidanza e parto è maggiore se hai avuto uno o più cesarei in precedenza. Questo perché un taglio cesareo provoca una cicatrice all’utero dove è stata fatta l’incisione.
Il rischio di complicazioni non necessariamente aumenta con il numero dei tagli cesarei subiti.

Inoltre, uno o più cesarei possono aumentare il rischio di complicazioni se resti incinta di nuovo.
Per quanto molto rare, fra le complicazioni possono esserci:

  • placenta previa, quando la placenta si attacca vicino o sopra l’apertura della cervice;
  • placenta accreta, quando la placenta cresce nel rivestimento dell’utero e dentro o attraverso i muscoli dell’utero.

In entrambi questi casi, aumenta il rischio di complicazioni nel parto, come grave sanguinamento, shock, e isterectomia di emergenza (rimozione dell’utero).

L’aver avuto uno o più cesarei aumenta i rischi anche per il feto verso la fine della gravidanza. Tuttavia, il rischio di complicazioni gravi causate da tagli cesarei è solo leggermente maggiore rispetto ai parti naturali. Per esempio, il rischio di bambini nati morti è di 2 su 1000 per le donne che non hanno mai subito un taglio cesareo, mentre è di 4 su 1000 per quelle che l’hanno avuto.

Altre complicazioni che potrebbero insorgere in questo caso sono:

  • parto prematuro (quando il bambino nasce troppo presto);
  • neonato sottopeso;
  • danni al cervello o alla colonna vertebrale;
  • bambino nato morto (morte prima del parto);
  • morte del bambino poco dopo la nascita;

Se hai subito uno o più tagli cesarei, c’è anche un lieve rischio dei seguenti problemi:

  • infertilità (difficoltà a restare incinta di nuovo);
  • gravidanza ectopica (quando il feto si sviluppa fuori dall’utero);
  • distacco della placenta (la placenta si stacca dall’utero prima della nascita del bambino).

Al momento del parto, il medico si preoccuperà di:

  • tue preferenze e priorità;
  • i rischi generali e i benefici di un parto cesareo rispetto a uno naturale;
  • i rischi per te e il bambino nel periodo vicino alla presunta data del parto.

Le ragioni mediche che fanno scegliere un cesareo superano di gran lunga i rischi potenziali per future gravidanze o per la salute tua e del bambino.

A volte, potrebbe non essere possibile avere un parto naturale se hai già avuto uno o più parti cesarei in passato. Questo perché c’è la possibilità che l’utero si laceri vicino alle cicatrici precedenti al momento del parto. Se hai avuto un parto cesareo in passato, il medico dovrebbe essere pronto a operare un cesareo di emergenza nel caso di complicazioni durante il parto naturale.