Lo svezzamento è un processo che inizia non prima del 5°-6° mese di vita e che procede gradualmente per tutto il primo anno di vita.Durante questo periodo il latte, pur mantenendo un posto importante nell’alimentazione, cessa di essere l’alimento esclusivo e viene affiancato da nuovi alimenti. Sarà il pediatra in ogni modo a stabilire i tempi giusti per tuo figlio.

Se allatti al seno e il bambino cresce regolarmente, dovresti iniziare lo svezzamento non prima del 6° mese.
Nuovi gusti si affacciano dunque all’orizzonte; le manine vogliono assaporare tutti gli oggetti che capitano a tiro. Una curiosità di cui approfittare così da educare bene il bambino alla nuova alimentazione.
E’ consigliabile iniziare lo svezzamento in un momento di buona salute del bambino, in condizioni di calma e serenità, così da poterlo ricordare come un’esperienza piacevole.

Per iniziare, fai delle porzioni molto piccole, uno o due cucchiaini sono sufficienti. Il cibo è un concetto nuovo per tuo figlio, perciò non forzarlo in nessun modo. Con la sua consistenza sottile, la crema di riso è davvero l’ideale per il suo primo pasto. Le prime volte puoi mettere nella pappa anche un po’ di latte materno oppure latte artificiale, per renderla più liquida e più facile da inghiottire. Inoltre, il latte potrà donare un sapore familiare al nuovo cibo.

Prova a giocare con il tuo bambino e cerca di rendere divertente il più possibile il momento del pasto, in questo modo sarà disposto ad assaggiare qualsiasi cosa.

Calendario inserimento alimenti:

  • A 5-6 mesi: verdure, cereali,olio d’oliva, carne, parmigiano, pera, mela banana
  • Dopo i 7 mesi: yoghurt, formaggi freschi, prosciutto cotto senza conservanti additivi
  • Dopo gli 8 mesi: pesce, legumi, tuorlo d’uovo, pomodoro, frutta di stagione (tranne kiwi, fragole e agrumi)
  • Dopo i 9 mesi: agrumi (tra i 9 e i 12 mesi, il tuo bambino dovrebbe fare già tre pasti al giorno più 2 o 3 spuntini)
  • Dopo i 12 mesi: uovo intero, latte vaccino, sale, zucchero con moderazione.
  • Ai due anni: fragole, ciliegie, uva.

Vediamo i diversi passi da percorrere:

Nel video, la Barbamamma e il Barbapapà alle prese con le prime pappe: